:

Diritto del bambino ad una corretta educazione, una
vita dignitosa e la speranza di un domani migilore
10 Jumada al-ula 1437 – 19 Febbraio 2016

awkaf-

Primo: Gli elementi

1. I bambaini sono un dono di Allah che dovrebbe essere ringraziato.

2. L’attenzione e la cura dell’Islam per i bambini. 

3. Le basi di una corretta educazione dei bambini. 

3.1. Scegliere un nome migliore.

3.2. Allattamento naturale.

3.3. La benevolenza e l’allontanamento della crudeltà e della severità.

3.4. Trattalrli tutti con giustizia e ugualianza.

4. La necessità di creare una vita dignitosa per i bambini.

5. L’importanza della speranza nella nostra vita.

Secondo: Le prove dal Corano e dalla Sunnah:

Le prove dal Corano: 

1. Allah dice: “Appartiene ad Allah la sovranità dei cieli e della terra. Egli crea quello che vuole. Concede femmine a chi vuole e, a chi vuole, maschi; Oppure concede maschi e femmine insieme e rende sterile chi vuole. In verità Egli è il Sapiente, il Potente.” (Corano Sura XLII, 49-50)

2. Allah dice: “Allah vi ha dato spose della vostra specie, e da loro vi ha dato figli e nipoti e vi ha concesso le cose migliori. Crederanno al falso e disconosceranno la benevolenza di Allah?” (Corano Sura XVI, 72)

 3. Allah dice: “Per coloro che vogliono completare l’allattamento, le madri allatteranno per due anni completi . Il padre del bambino ha il dovere di nutrirle e vestirle in base alla consuetudine. Nessuno è tenuto a fare oltre i propri mezzi. La madre non deve essere danneggiata a causa del figlio e il padre neppure. Lo stesso obbligo per l’erede . E se, dopo che si siano consultati, entrambi sono d’accordo per svezzarlo, non ci sarà colpa alcuna. E se volete dare i vostri figli a balia, non ci sarà nessun peccato, a condizione che versiate realmente il salario pattuito, secondo la buona consuetudine. Temete Allah e sappiate che in verità Egli osserva quello che fate.” (Corano Sura II, 233)

 4. Allah dice: “O voi che credete, temete Allah e che ognuno rifletta su ciò che avrà preparato per l’indomani. Temete Allah: in verità Allah è ben informato di quello che fate.” (Corano Sura LIX, 19)

5. Allah dice: “Coloro che avranno creduto e che saranno stati seguiti nella fede dalla loro progenie, Noi li riuniremo ai loro figli. Non diminuiremo in nulla il merito delle loro azioni, poiché ognuno è pegno di quello che si sarà guadagnato.” (Corano Sura LII, 21)

6. Allah dice: “E [ricorda] quando Luqmân disse a suo figlio: «Figlio mio, non attribuire ad Allah associati. Attribuirgli associati è un’enorme ingiustizia». Abbiamo imposto all’uomo di trattare bene i suoi genitori: lo portò sua madre di travaglio in travaglio e lo svezzò dopo due anni:  «Sii riconoscente a Me e ai tuoi genitori . Il destino ultimo è verso di Me. E se entrambi ti obbligassero ad associarMi ciò di cui non hai conoscenza alcuna, non obbedire loro, ma sii comunque cortese con loro in questa vita e segui la via di chi si rivolge a Me. Poi a Me farete ritorno e vi informerò su quello che avrete fatto».  « O figlio mio, anche se fosse come il peso di un granello di senape, nel profondo di una roccia o nei cieli o sulla terra, Allah lo porterà alla luce . Allah è dolce e ben informato. O figlio mio, assolvi all’orazione, raccomanda le buone consuetudini e proibisci il biasimevole e sopporta con pazienza quello che ti succede: questo il comportamento da tenere in ogni impresa. Non voltare la tua guancia dagli uomini e non calpestare la terra con arroganza: in verità Allah non ama il superbo vanaglorioso.  Sii modesto nel camminare e abbassa la tua voce: invero la più sgradevole delle voci è quella dell’asino»” (Corano Sura XXXI, 13-19)

 7. Allah dice: “O credenti, preservate voi stessi e le vostre famiglie, da un fuoco il cui combustibile saranno uomini e pietre e sul quale vegliano angeli formidabili, severi, che non disobbediscono a ciò che Allah comanda loro e che  eseguono quello che viene loro ordinato.” (Corano Sura LXVI,6)

Le prove dalla Sunnah:

1.Abd Allah riferiva ciò che aveva affennato il Profeta – Iddio lo benedica e gli dia eterna salute -. “Ciascuno di voi è un pastore e ciascuno di voi è responsabile… L’imam è un pastore ed è responsabile; l’uomo è un pastore sulla sua famiglia, ed è responsabile; la donna è una pastora sulla casa del suo sposo, ed è responsabile. E lo schiavo è un pastore sul denaro del suo signore, ed è responsabile. Così ciascuno di voi è pastore e ciascuno è responsabile.”

  1. Riporta Ma’qil ibn Yasar -Dio ne sia compiaciuto- che l’Inviato d’Iddio su di lui la pace e le benedizioni disse: “Alla persona che Dio ha reso responsabile sugli altri che muoia un giorno in cui è stato con loro sleale è precluso il Paradiso.”

    3. Abu al-Abbas Abdullah figlio di Abbas (Allah si compiaccia di lui) racconta: “Un giorno mi trovavo dietro (1) il Profeta (pace su di lui) ed egli mi disse: <Giovanotto, ti insegnerò qualche parola. Ricordati sempre di Allah ed Egli ti proteggerà. Ricordati sempre di Allah e te lo troverai davanti. Se tu chiedi, chiedi ad Allah. Se tu cerchi aiuto, chiedilo ad Allah. Sappi che se l’intera comunità si riunisse per farti beneficiare di qualcosa, non potrebbe farlo che della sola cosa che Allah ha già scritto per te. Ormai le penne sono alzate e le pagine scritte sono asciutte>”

    4. Riporta ‘Abdullah ibn ‘Amr ibn al ‘As -Dio ne sia compiaciuto- : Ho sentito l’Inviato di Dio dire: “Basta come peccato per un uomo essere negligente nei confronti di coloro che mantiene.”

  2. Sa’d – sia soddisfatto Iddio di lui – raccontò: Il Profeta – Iddio lo benedica e gli dia eterna salute – mi veniva a trovare nel periodo in cui ero malato, aIla Mecca. Un giorno dissi: Io ho del denaro.. Devo lasciarlo in testamento tutto? No! La metà? No! Un terzo almeno? Un terzo. E guarda che un terzo è molto… Lasciare i tuoi eredi ricchi è meglio che lasciarli in miseria a mendicare tendendo le mani alla gente. In fondo, tutto quanto tu eroghi è contato per te come elemosina, perfino quel pezzetto di cibo che porti alla bocca di tua mogIie. Forse Iddio ti eleverà, si che alcuni trarran vantaggio da te, mentre altri avran danno per cagion tua.

    6. Riporta Thauban -Dio ne sia compiaciuto- che l’Inviato di Dio -su di lui la pace e le benedizioni d’Iddio- disse: “Il miglior dinaro speso da un uomo è quello speso per la sua famiglia, ed il dinaro speso per il suo animale sulla via di Dio, e il dinaro speso per i suoi Compagni sulla via di Dio.

Disse Abu Qilaba: Ha iniziato con la famiglia. E disse ancora (Abu Qilaba): Quale uomo è più ricompensato di colui che spende per i piccoli della sua famiglia e per questo Dio dà loro benefìci e li arricchisce.”

7. Ibn Umar (rahimahullah – che Allah abbia misericordia di lui) ha detto: “Educate i vostri bambini come si deve, perché in verità voi siete responsabili per loro e verrete chiesti riguardo la loro educazione. (Shu’ab al Iman 8295)

8. Il profeta ‘Pace e benedizione su di Lui’ dice: “Nel Giorno della Resurrezione, sarete chiamati col vostro nome e col nome dei vostri padri: scegliete dunque dei bei nomi” (riportato da Abû Dâwûd).

9. ‘Amir raccontò d’aver sentito al-Nu’man figlio di Basir sia soddisfatto Iddio di ambedue -dire, parlando dal minbar: Un giorno mio padre mi diede un dono, ma Amrah figlia di Rawabàh mia madre, intervenne: Non sarò contenta ,disse, finché non avrai chiamato a testimoniare l’Inviato di Dio -. Iddio lo benedica e gli dia eterna salute -!

Allora mio padre andò dall’Inviato di Dio – Iddio lo benedica e gli dia eterna salute – e gli disse: Ecco, io ho fatto un dono a mio figlio, quello che ho avuto da Amrah figlia di Rawabah. Adesso Amràh mi ha mandato a chiedere la tua testimonianza, o Inviato di Dio. Hai dato agli altri figli quanto hai dato a questo? No. Temete Iddio, disse, e comportatevi con equità verso tutti i vostri figli! Così, quando mio padre tornò; gli dovetti restituire il dono.

10. ‘Umar ibn Salama (che Allah abbia misericordia di lui) disse: “Stavo mangiando seduto sulle ginocchia del Profeta (Pace e benedizione su di Lui). Passavo la mano da una parte e dall’altra del piatto, quando egli (Pace e benedizione su di Lui) mi disse: “Piccolo, pronuncia il Nome di Allah l’Altissimo, mangia con la mano destra e prendi ciò che hai davanti”.

Terzo: Il tema: 

Il dono di avere un bambino è un dono grandioso che viene dopo la fede in Allah l’Altissimo, ed è un dono grandioso di cui si conserva la razza dell’essere umano, inoltre Allah sceglie chi vuole per un tale dono, dove  i bambini sono una benedizione divina Allah dice: “Appartiene ad Allah la sovranità dei cieli e della terra. Egli crea quello che vuole. Concede femmine a chi vuole e, a chi vuole, maschi; Oppure concede maschi e femmine insieme e rende sterile chi vuole. In verità Egli è il Sapiente, il Potente.” (Corano Sura XLII, 49-50, e con i bambini la vita si riempie con la gioia e la felicità, e che l’oscurità delle case si trasforma in luce, dove i bambini sono le candele di case, la gioia dei nostri occhi e sono l’ornamento di questa vita, Allah dice: “Ricchezze e figli sono l’ornamento di questa vita. Tuttavia le buone tracce che restano sono, presso Allah, le migliori quanto a ricompensa e [suscitano] una bella speranza.” (Corano Sura XVIII, 46). 

Infatti, una tale benedizione – il dono dei bambini – dovrebbe essere proseguita con la lode ad Allah, ricordiamo il fatto di Abramo ‘Pace e benedizione su di Lui’ dopo che Allah l’Altissimo gli ha donato il bambino dicendo: Lode ad Allah Che, nonostante la vecchiaia, mi ha dato Ismaele ed Isacco. In verità il mio Signore ascolta l’invocazione. O Signore, concedi a me e ad una parte della mia progenie di assolvere all’orazione. Esaudisci la mia preghiera, o Signor nostro!” (Corano Sura XIV, 39-40), perchè rendere lode ad Allah per i suoi doni in realtà li conservera, Allah dice: “ E quando il vostro Signore proclamò: << Se sarete riconoscenti, accrescerò [la Mia grazia]. Se sarete ingrati, in verità il Mio castigo è severo!»,” (Corano Sura XIV,7), e se intendiamo di creare una nuova generazione che consce Allah con i suoi diritti pure consce i diritti dei genitori, la patria e la società in generale, dovremmo occuparsi tutti di salavre le benedizioni divine e di non smettere mai di rendere lode ad Allah l’Altissimo.

In effetti, l’Islam nei suoi comandamenti ha preso cura dei bambini e la loro educazione, dove incitava sempre ad una educazione coretta che mantiene ai bambini stessi e ai loro genitori la felicità sia in questa vita che nell’altra, percio l’Islam ha preso cura del bambino prima che venisse alla vita, ordinando a chi vuole sposarsi di cercare una buona moglie, dato che, se nelle case esisterebbe una atmosfera di serenità e di religiosità si rispecchiano nel bambino. Il Profeta afferma ciò dicendo; “Abu Huraira(Che Allah si compiaccia di lui)  ha riportato che il Messaggero d’Allah (pace e benedizone su di Lui) ha detto: una donna può essere sposata per quattro motivi, per ciò che possiede, per il suo status, per la sua bellezza e per la sua religione, così cercate di prenderne una che sia religiosa, possa la vostra mano essere macchiata di polvere.’ (Libro 8, Hadith 3457)”

Si nota bene che l’Islam ha preso cura dell’infanzia prima dell’esistenza delle organizzazioni internazionali che si occupano dell’infanzia, per l’importanza di questa pericolosa tappa nella vita umana, dato che l’infanzia è una tappa fondamentale di ogni essere umano di cui si passa all’età adulta, perciò l’Islam ha preso cura dei bambini per fare che siano un incremento positivo, un elemento attivo nella società, creando dei diritti che aiutano non solo il bambino ma tutta la famiglia e la società intera.

L’Islam ha preso cura dell’infanzia e della vita del bambino dal primo momento in cui si è diventato un embrione nel grembo della madre, creando dei diritti – per l’importanza di questa tappa importantissima – che garantiscono per lui la sua umanità, il suo diritto nella vita, perciò l’Islam ha proibito l’aborto deliberatamente ed ha obbligato la cura delle donne in stato di gravidanza durante tutta la gravidanza ed l’ha concesso di non fare il digiuno nel mase di Ramadan se ci sarebbe una gravità sul bambino, finchè nascerà sano ed in modo naturale. Da Anas (Che Allah si compiaccia di lui) il Profeta (pace e benedizone su di Lui) dice: «Allah l’Altissimo ha liberato il viaggiatore dal digiuno e da metà della preghiera». (Questa tradizione è riportata da Mâlik e Bayhaqi).

E dagli aspetti della cura dell’Islam per il bambino è di sceglierlo un buon nome, dove l’Islam ha incoraggiato i genitori di scegliere per i loro bambini tra i migliori nomi, perchè un buon nome si rispecchia al bambinio e trasmette una serenità nell’animo, il profeta ‘Pace e benedizione su di Lui’ dice: “Nel Giorno della Resurrezione, sarete chiamati col vostro nome e col nome dei vostri padri: scegliete dunque dei bei nomi” (riportato da Abû Dâwûd). E ‘stato riferito che Samurah ibn Jundub (che Allah sia soddisfatto di lui) ha detto: il Messaggero di Allah (pace e benedizioni di Allah su di lui) disse: “Un bambino è riscattato dal suo ‘aqeeqah. Il sacrificio deve essere fatto per lui il settimo giorno, gli dovrebbe essere dato un nome e la sua testa dovrebbe essere rasata” (Narrato da al-Tirmidhi), ed il prfoeta (Pace e benedizione su di Lui) ha insegnato il suo popolo i nomi favoriti ed amati ad Allah, Da Ibn Umar (Che Allah si compiaccia di lui) il profeta ‘Pace e benedizione su di Lui’ dice: “I nomi migliori nell’opinione di Allah sono` Abdullah è Abdur-Rahman”. (Riportato da Muslim) ed il profeta ‘Pace e benedizione su di Lui’ ha impedito di chiamare i figli con nomi detestabili dice il profeta “Non chiamare tuo figlio Rabah, Yasar ‘sinistro’ , Aflah ‘Benefico’ , Nàfia ‘utile’).

Il motivo che non chiamiamo i nostri figli con i brutti nomi,  per la considerazione l’aspetto psicologico di un bambino, in modo da non causare lui ogni tipo di abuso psicologico, un uomo è venuto a Farouk Omar bin al-Khattab (che Allah sia soddisfatto di lui) lamentarsi a lui la disobbedienza suo figli, quando il figlio è venuto anche davanti Omar,   incolpare il figlio, perche non obbedire suo padre e dimenticare i suoi diritti,  Il figlio ha detto: O principe dei credenti,  non ci sono diritti del bambino dal padre? Egli ha detto: Sì, il figlio ha detto: o principe dei credenti, quali sono i diritti ? Omar ha detto : Per scegliere suo madre, e sceglie un buon nome a lui , ed insegnargli il Corano,  Il figlio ha detto: O principe dei credenti, mio padre non ha fatto nulla da queste cose , mia madre era  negra, ha fatto Samani (es: coleottero), e mi ha chiamato un brutto nome,  non mi ha insegnato una lettera dal corano, Omar si voltò verso l’uomo e gli disse: sei venuto a lamentarsi la disobbedienza di tuo figlio, e tu disobbedisci lui prima che lui disobbedirti.                                                                                      

Sufian ha detto: “il diritto del figlio dal padre, migliorare il suo nome, sposarlo quando diventare adulto , migliora il suo comportamento, perchè il buon scelto del nome aiuta il figlio a vivere una vita dignitosa, e fornisce un conforto psicologico di cui ha bisogno ogni volta che l’anonimato,perchè il nome è il dirizzo della personalita ,  dagli aspetti di cura dell’Islam per i bambini: che ha fatto la sua lattazione conosciuta e limitata,  Allah l’altissimo disse, Per coloro che vogliono completare l’allattamento, le madri allatteranno per due anni completi . Il padre del bambino ha il dovere di nutrirle e vestirle in base alla consuetudine. Nessuno è tenuto a fare oltre i propri mezzi. La madre non deve essere danneggiata a causa del figlio e il padre neppure. Lo stesso obbligo per l’erede e se, dopo che si siano consultati, entrambi sono d’accordo per svezzarlo, non ci sarà colpa alcuna. E se volete dare i vostri figli a balia, non ci sarà nessun peccato, a condizione che versiate realmente il salario pattuito, secondo la buona consuetudine. Temete Allah e sappiate che in verità Egli osserva quello che fate. (sura Al-Baqar . 233 ).  nel versetto passata cè un ordine per le madri a allattare i loro figli  per due anni completi, perchè il bambino a questa età ha bisogno di una certa qualità del cibo aiuta a costruire il suo corpo, e di meglio che il latte materno, che il consiglio di Allah per questo compito, Allah l’altissimo disse, Non conoscerebbe ciò che Egli stesso ha creato, quando Egli è il Sottile , il Ben informato . (sura Al-Baqar . 14 ).   se la madre ha una causa medicina che impedisce la madre a  allattare , o il bambino non ha voglia di allattare dal madre , o la madre è morta , in questo caso l’islam ordine il padre a portare  una balia a questo bambino .

Alcuni studi salute e psicologici hanno confermato che il periodo dell’allattamento determinato dal corano per due anni completi , è necessario per la crescita del bimbo esattamente, e per rafforzare il sentimento del bimbo con il calore e la tenerezza quando il bimbo avvicina da sua madre.

 Dai fondamenti della crescita dei figli correttamente : la fedeltà per loro e non usare la crudeltà e la severità con loro. perchè l’uso della mansuetudine genera sempre il  migliore.  da Aisha la madre dei credenti  (Allah sia soddisfatto di lei) che il Profeta (pace e benedizione  su di lui) ha detto: (O Aisha, Allah mansueto e ama la mansuetudine, e sta dando sulla mansuetudine e non sta dando sulla crudeltà ) (Sahih Muslim). la crudeltà e la severità nell’educazione dei figli e valutare il comportamento del bambino conduce  nella maggior parte dei casi, alla avversione dall’educatore,  e il suo odio, e non obbediscono le sue parole.

Come indicato nel hadith che il profeta (la pace e benedizione  su di lui) stava portando Hassan e Hussein (Allah sia soddisfatto di loro)  sulle spalle e giocava con loro , ed il suo principio era (pace e benedizione su di lui) nell’educazione dei figli l’uso della mitezza e la mansuetudine. a Ibn Buraidah, da suo padre, ha detto: mentre il messaggero di Allah (pace e benedizione  su di lui) predicava sul pulpito ,  Alhassan  e Hussein sono venuti, stanno indossando camicie rosse e stanno camminando , il profeta è sceso dal pulpito e portava loro, e disse  la verita di Allah ” I vostri beni e i vostri figli non sono altro che tentazione ” li ho visti camminare e non ho potuto aspettare , perciò sono sceso e ho portato loro, (Sunan Al Naisaiy).

L’educatore mansueto se era un padre o un insegnante, deve osservare questa grande fondazione dei fondamenti della educazione : trattare o comportare con mansuetudine e mitezza e lontano dalla crudeltà e severità, e la gestione degli errori con la saggezza e la clemenza, perchè la crudeltà genera nel cuore del bimbo la paura , la timidezza ed l’esitazione.  il trattamento con la mansuetudine non è contro l’uso della punizione quando è necessario,  ma dobbiamo ricordare che la punizione dovrebbe essere usato con saggezza.

Dai fondamenti della crescita dei figli correttamente : la giustizia e l’uguaglianza fra tutti, la giustizia per tutta la creazione è un principio  islamico deve essere preso in considerazione. Allah l’altissimo disse “O voi che credete, siate testimoni sinceri davanti ad Allah secondo giustizia. Non vi spinga all’iniquità l’odio per un certo popolo. Siate equi: l’equità è consona alla devozione . Temete Allah. Allah è ben informato su quello che fate”   (sura Al-Mâ’ida. 8 ). E dovremmo applicare questo principio soprattutto tra l’uomo ed i suoi figli .

Il profeta invita i padri e le madri ad applicare questo principio e la necessità di rispettarlo. ‘Amir raccontò d’aver sentito al-Nu’man figlio di Basir sia soddisfatto Iddio di ambedue -dire, parlando dal minbar: Un giorno mio padre mi diede un dono, ma Amrah figlia di Rawabàh mia madre, intervenne: Non sarò contenta ,disse, finché non avrai chiamato a testimoniare l’Inviato di Dio -. Iddio lo benedica e gli dia eterna salute,

Allora mio padre andò dall’Inviato di Dio – Iddio lo benedica e gli dia eterna salute – e gli disse: Ecco, io ho fatto un dono a mio figlio, quello che ho avuto da Amrah figlia di Rawabah. Adesso Amràh mi ha mandato a chiedere la tua testimonianza, o Inviato di Dio. Hai dato agli altri figli quanto hai dato a questo?  No. Temete Iddio, disse, e comportatevi con equità verso tutti i vostri figli! Così, quando mio padre tornò; gli dovetti restituire il dono.

La giustizia tra i figli ha grandi benefici, è una delle maggiori cause che aiuta sulla terraferma, ed aiuta a offrire una buona generazione alla società, ed aiuta a seminare il senso di fratellanza tra i fratelli. Al contrario, troviamo che la distinzione tra i figli conduce alla  disobbedienza,  abbandono e odio.

 Alcune ricerche hanno dimostrato che i disturbi psicologici e sociali apparito sul bambino , causa che il bambino sente ingiustizia e mancanza di giustizia con i suoi coetanei. E questo troviamo con  i fratelli di Yusuf (pace su di lui) con lui, quando hanno pensato che il loro padre Giacobbe (pace su di lui)  distingue fra loro e il loro fratello Yusuf   nel trattamento, e la sua preferenza per Yusuf (pace su di lui). Allah l’altissimo disse  ” Certamente in Giuseppe e nei suoi fratelli ci sono segni per coloro che interrogano , quando [essi] dissero: « Giuseppe e suo fratello sono più cari a nostro padre, anche se noi siamo un gruppo capace . Invero nostro padre è in palese errore, Uccidete Giuseppe, oppure abbandonatelo in qualche landa, sì che il volto di vostro padre non si rivolga ad altri che a voi, dopodiché sarete ben considerati ”  (sura Yûsuf. 7-9 ).

Dai fondamenti che li ha messi l’Islam  per garantire la crescita dei figli correttamente : l’educazione e orientamento sui insegnamenti della religione,il  Corano ha ordinato i genitori a proteggere i loro stessi da cadere nel peccato. Allah l’altissimo disse ” O credenti, preservate voi stessi e le vostre famiglie, da un fuoco il cui combustibile saranno uomini e pietre e sul quale vegliano angeli formidabili, severi, che non disobbediscono a ciò che Allah comanda loro e che eseguono quello che viene loro ordinato” (sura At-Tahrîm, 6 ). perciò l’educazione del bambino e orientamento sui insegnamenti della religione è una richiesta legittima, è anche il diritto del figlio da suo padre. Da Ibn Abbas (che Allah sia soddisfatto di loro), che hanno detto: O Messaggero di Allah, abbiamo saputo il diritto di genitore dal figlio,  che cosa è il diritto del figlio dal padre? Egli ha detto: migliora il scelto del suo nome, e migliora il suo comportamento.

Dai fondamenti i più importanti nella crescita dei figli sono l’insegnamento e l’orientamento in modo virtuoso,  e dovrebbe essere  l’educazione con la piacevolezza, senza imbarazzo soprattutto di fronte agli altri . e questo che  ha fatto il profeta (pace e benedizione su di lui) nella educazione dei bambini,.  Abu al-Abbas Abdullah figlio di Abbas (Allah si compiaccia di lui) racconta: “Un giorno mi trovavo dietro (1) il Profeta (pace su di lui) ed egli mi disse: <Giovanotto, ti insegnerò qualche parola. Ricordati sempre di Allah ed Egli ti proteggerà. Ricordati sempre di Allah e te lo troverai davanti. Se tu chiedi, chiedi ad Allah. Se tu cerchi aiuto, chiedilo ad Allah. Sappi che se l’intera comunità si riunisse per farti beneficiare di qualcosa, non potrebbe farlo che della sola cosa che Allah ha già scritto per te. Ormai le penne sono alzate e le pagine scritte sono asciutte,.  ‘Umar ibn Salama (che Allah abbia misericordia di lui) disse: “Stavo mangiando seduto sulle ginocchia del Profeta (Pace e benedizione su di Lui). Passavo la mano da una parte e dall’altra del piatto, quando egli (Pace e benedizione su di Lui) mi disse: “Piccolo, pronuncia il Nome di Allah l’Altissimo, mangia con la mano destra e prendi ciò che hai davanti .

perciò  l’educatore deve essere un modello per i suoi figli, e deve applicare i valori morali prima di ordinare i suoi figli, perchè   i figli imitano i genitori. oltre che l’educazione dei bambini non si limita ai genitori, ma include  anche l’insegnante a scuola, L’insegnante rappresenta i valori della società e il suo compito nell’educazione dei bambini deve essere legata  ai valori e alle tradizioni della società in cui vivono , i bambino sono fedeltà, e tutte le società sono responsabili di loro,  Abd Allah riferiva ciò che aveva affennato il Profeta – Iddio lo benedica e gli dia eterna salute -. “Ciascuno di voi è un pastore e ciascuno di voi è responsabile. L’imam è un pastore ed è responsabile; l’uomo è un pastore sulla sua famiglia, ed è responsabile; la donna è una pastora sulla casa del suo sposo, ed è responsabile. E lo schiavo è un pastore sul denaro del suo signore, ed è responsabile. Così ciascuno di voi è pastore e ciascuno è responsabile.

 I genitori sono  responsabili per mantenere i bambini come ha ordina l’Islam, i  il Profeta di Allah (pace e benedizione  su di lui) disse : (Allah chiede ogni responsabile che cosa ha fatto con i suoi sudditi,  mantenere o perdere, anche chiede l’uomo cosa ha fatto con la sua famiglia ) (Narrato da Ibn Hibban ), dobbiamo considerare che il bambino è un uomo ha diritti fisici, psicologici, finanziari ed educativi, per vivere una vita dignitosa, dobbiame avere una speranza di un domani migliore per noi e i nostri figli , perchè l’uomo non può vivere senza speranza, non cè  vita con la disperazione, e non cè la disperazione con la vita, da Abdullah bin Abbas dice (pace di lui), che un uomo ha detto: O Messaggero di Allah, quali sono i peccati? Egli ha detto: (pace e benedizione su di lui): ” il politeismo,  la disperazione dallo spirito  e  della misericordia di Allah, chi  lo protegge da queste cose , garantire a lui il paradiso”.

Il Nostro Dovere Verso Il Nobile Corano

awkaf-

Primo: Gli elementi:

1- Il Nobile Corano è il miracolo eterno dell’Islam.

2-  I meriti del Corano.

3- Il grado del popolo del Nobile Corano nella vita terrena e nell’aldilà.

4- Il dovere dei musulmani verso Il Nobile Corano. 

4: 1. Glorificare il Corano e di leggere i suoi versetti con molta attenzione.

4: 2. Il comportamento con il Corano e di applicare i suoi valori.

4: 3. Mettere in vigore gli obblighi e le proibizioni del Corano.

Secondo: le prove dal Corano e dalla Sunnah:

Le prove dal Corano:

1. Allah dice: “Allah ha fatto scendere il più bello dei racconti, un Libro coerente e reiterante , [alla lettura del quale] rabbrividisce la pelle di coloro che temono il loro Signore e poi si distende la pelle insieme coi cuori al Ricordo di Allah . Questa è la Guida di Allah con cui Egli guida chi vuole. E coloro che Allah svia, non avranno direzione.” (Corano Sura XXXIX: 23).

2. Allah dice: “Se avessimo fatto scendere questo Corano su una montagna, l’avresti vista umiliarsi e spaccarsi per il timor di Allah.  Ecco gli esempi che proponiamo agli uomini affinché riflettano.”(Corano Sura LIX: 21).

3. Allah dice: “Ed è così che ti abbiamo rivelato uno spirito [che procede] dal Nostro ordine. Tu non conoscevi né la Scrittura né la fede. Ne abbiamo fatto una luce per mezzo della quale guidiamo chi vogliamo, tra i Nostri servi.  In verità tu guiderai sulla retta via. La via di Allah, Colui cui appartiene tutto quel che è nei cieli e sulla terra.  Sì, ritornano ad Allah tutte le cose.”(Corano Sura XLII: 52-53).

4. Allah dice: “In verità questo Corano conduce a ciò che è più giusto e annuncia la lieta novella ai credenti, a coloro che compiono il bene: in verità avranno una grande ricompensa,”(Corano Sura X VII: 9).

5. Allah dice: “Noi abbiamo fatto scendere il Monito, e Noi ne siamo i custodi”  (Corano Sura XV; 9).

6. Allah dice: “Invero abbiamo reso facile il Corano, che vi servisse da Monito. C’e qualcuno che rifletta [su di esso]?” (Corano Sura LIV: 17).

 

7. Allah dice: “Facciamo scendere nel Corano ciò che è guarigione e misericordia per i credenti” (Corano Sura X VII: 82).

 

  1. Allah dice: “E se avete qualche dubbio in merito a quello che abbiamo fatto scendere sul Nostro Servo , portate allora una Sura simile a questa e chiamate altri testimoni all’infuori di Allah, se siete veritieri.” (Corano Sura II: 23). 

    9. Allah dice: “[Ecco] un Libro benedetto che abbiamo fatto scendere su di te , affinché gli uomini meditino sui suoi versetti e ne traggano un monito i savi.” (Corano Sura XXXVIII: 29).

  2. 10. Allah dice: “Di’: ” Se anche si riunissero gli uomini e démoni per produrre qualcosa di simile di questo Corano, non ci riuscirebbero, quand’anche si aiutassero gli uni con gli altri” (Corano Sura X VII: 88).

Le prove dalla Sunnah :

 

  1. Un giorno Sa‘d Ibn Hishâm Ibn ‘Âmir si rivolse in questo modo a ‘Â’isha, moglie del Profeta: « O madre dei credenti, parlami del carattere dell’Inviato di Dio, su di lui la pace e la benedizione di Dio». Rispose ‘Â’isha: «non leggi il Corano?». «Certo». «In verità, il carattere dell’Inviato di Dio, su di lui la pace e la benedizione di Dio, era il Corano».”

    2. Da ‘A`isha – (che Allah si compiaccia di lei). L’Inviato di Allah (Pace e Benedizioni su di lui) disse: “Chi recita il Corano, e lo fa con perizia, è del nòvero dei conciliatori nobili e pii; e per chi recita il Corano impappinandovisi e trovandosi in difficoltà vi sarà doppia ricompensa”. (al-Bukhari, Muslim)

  2. Da Anas ibn Malik (che Allah si compiaccia di lui). L’Inviato di Allah (Pace e Benedizioni su di lui) disse: ad Allah L’Altissimo sono preferiti due categorie di persone. Dicono: O messaggero di Allah chi sono loro? Dice: sono il popolo del Corano e glii amanti di Allah l’Altissimo.
  3. “Da Ibn Mas’ud – (che Allah si compiaccia di lui). L’Inviato di Allah (Pace e Benedizioni su di lui) disse: “A chi reciti una lettera del Libro verrà attribuita un’azione meritoria equivalente a dieci opere buone; non dico che “alif-lam-mim” fanno una lettera, ma che alif è una lettera, lam è una lettera, e mim è una lettera”. (at-Tirmidhi)

    5. “Narrò Abd allah figlio di Mas’ud (che Allah si compiaccia di lui): il Profeta -Iddio lo benedica e gli dia eterna salute – mi disse: Recitami il Corano! Risposi: Io recitartelo, mentre è stato rivelato a te? Sì, rispose. Gli recitai allora la Sura delle donne (IV). Quando giunsi ai versetto: E come si comporteranno i miscredenti, quando addurremo da ogni popolo un testimone equando addurremo te, o Maometto, come testimonio contro di essi? In quel giornodesidereranno, quelli che saranno stati miscredenti e ribelli all’apostolo, che la terra si livellasse sopra di loro; ma a Dio non potranno nascondere alcuna cosa accaduta (IV,45), il Profeta mi disse: Ora basta. Mi voltai verso di lui: aveva le lacrime agli occhi.”

    6. “Abu Malek al-Harith ibn Asem al-Ashari (che Allah si compiaccia di lui) riporta che il Messaggero di Dio ha detto:« La purezza rituale è la metà della fede. La lode a Dio’ riempie l’altro piatto della bilancia. La gloria a Dio e la lode a Dio colmano lo spazio tra il cielo e la terra. La preghiera rituale è luce; la carità è una prova; la pazienza è chiarezza e il Corano è un argomento a tuo favore o contro di te. Tutta la gente comincia la giornata trafficando con la propria anima: chi la libera e chi la conduce alla rovina». )Hadith riferito da Muslim(.

  4. “Da Abu Musa al-Ash`ari – (che Allah si compiaccia di lui). L’Inviato di Allah (Pace e Benedizioni su di lui) disse: “Il credente che recita il Corano è come il limone [altrove tradotto con “cedro”], il cui profumo è buono e il cui sapore è buono; il credente che non recita il Corano è simile al dattero, che non ha profumo e il cui sapore è dolce; l’ipocrita che recita il Corano è simile al basilico, il cui profumo è buono e il cui sapore è amaro; l’ipocrita che non recita il Corano è simile alla coloquintide, che non ha profumo e il cui sapore è amaro”. (al-Bukhari, Muslim) “il Corano  è un argomento a tuo favore o a tuo sfavore.”

    8.”An-Nawas Ibn Sama’an (che Allah si compiaccia di lui) riportò: “Ho sentito il messaggero di Allah (Pace e Benedizioni su di lui) dire: Il Qur’an verrà portato il Giorno del Giudizio come anche le persone che agivano su di esso. Surat-ul-Baqara e Ali ‘Imran allora li avvicineranno.” Il Messaggero di Allah (Pace e Benedizioni su di lui)li paragonò facendo tre esempi, che io non ho dimenticato in seguito. Egli (Pace e Benedizioni su di lui) disse: Come se esse (le due sure) fossero due nuvole o due tettoie nere scure con la luce tra di loro o come due stormi di uccelli che stendono le loro ali in aria implorando per colui che le ha recitate.”

Dei detti saggi:

Dice Abdulrahaman al-salami (che Allah si compiaccia di lui): se abbiamo imparato una decina dei versetti del corano non ci passavamo agli altri dieci finchè imparassimo tutto di essi, le loro obblighi e le loro proibizioni.

Terzo: Il tema:

No c’è dubbio che, Il Nobile Corano è il miracolo eterno dell’Islam in tutti i tempi, dove gli uomini e i demoni sono stati incapace di formare una cosa simile al Corano, Allah dice: “Di’: ” Se anche si riunissero gli uomini e démoni per produrre qualcosa di simile di questo Corano, non ci riuscirebbero, quand’anche si aiutassero gli uni con gli altri” (Corano Sura X VII: 88). Non sono riusciti a produrre dieci sure e neachè una sola sura, Allah dice: “Oppure diranno: « Lo ha inventato ». Di’: « Portatemi dieci sure inventate [da voi] simili a questa: e chiamate chi potete, all’infuori di Allah, se siete sinceri»”(Corano Sura XI: 13). Allah dice: “E se avete qualche dubbio in merito a quello che abbiamo fatto scendere sul Nostro Servo , portate allora una Sura simile a questa e chiamate altri testimoni all’infuori di Allah, se siete veritieri.”(Corano Sura II: 23).

Infatti, Allah l’Altissimo ha fatto scendere il Corano sul cuore del suo Profeta ‘Pace e benedizione su di Lui’ per guidare la gente alla retta via, per luminare con il Corano la loro vita, e con essi Allah guida l’insicuri, perchè il corano è la costituzione dei musulmani con cui i cuori battono e le anime si purificano, Allah dice: “Alif, Lâm, Mîm. Questo è il Libro su cui non ci sono dubbi, una guida per i timorati. Coloro che credono nell’invisibile, assolvono all’orazione e donano di ciò di cui Noi li abbiamo provvisti” (Corano Sura II: 1-3).“In verità questo Corano conduce a ciò che è più giusto e annuncia la lieta novella ai credenti, a coloro che compiono il bene: in verità avranno una grande ricompensa,”(Corano Sura X VII: 9). Colui che pratica i valori del corano si salverà, e si libererà dalle tentazioni, perchè esso è lo spirito del fedele, la luce che guida, Allah dice: “Ed è così che ti abbiamo rivelato uno spirito [che procede] dal Nostro ordine. Tu non conoscevi né la Scrittura né la fede. Ne abbiamo fatto una luce per mezzo della quale guidiamo chi vogliamo, tra i Nostri servi.  In verità tu guiderai sulla retta via. La via di Allah, Colui cui appartiene tutto quel che è nei cieli e sulla terra.  Sì, ritornano ad Allah tutte le cose.”(Corano Sura XLII: 52-53).

E dalla spiritualità del Nobile Corano -come racconta il Corano stesso – quando i demoni lo hanno ascoltato, hanno subito creduto di esso e lo hanno glorificato, e con la loro vera credenza sono guidati con il Corano alla retta vita e sono tornati al loro popolo per avvertirlo, Allah dice: “E [ricorda] quando ti conducemmo una schiera di démoni affinché ascoltas- sero il Corano; si presentarono dicendosi: «[Ascoltate in] silenzio». Quando poi [la lettura] fu conclusa, fecero ritorno al loro popolo per avvertirlo . Dissero: «O popolo nostro, in verità abbiamo sentito [la recitazione] di un Libro rivelato dopo [quello di] Mosè, a conferma di quello che lo precede: guida alla verità e alla retta via. O popolo nostro, rispondete all’Araldo di Allah e credete in Lui, affinché Egli vi perdoni una [parte dei] vostri peccati e vi preservi dal doloroso castigo. Quanto a colui che non risponde all’Araldo di Allah, non potrà diminuire [la Sua potenza] sulla terra e non avrà patroni all’infuori di Lui. Costoro sono in manifesto errore.” (Corano Sura XLVI:  29-32).

 

E come abbiamo già visto lo stato dei demoni, vale anche la pena ricordare lo stato degli Angeli con Il Nobile Corano. Una volta, mentre Usaid bin Hudair (che Allah si compiaccia di lui) era seduto nella sua stalla recitando [il Corano], il suo cavallo divenne nervoso e cominciò a scalpitare. Lo fece una seconda volta, ma egli continuò a recitare. Raccontò: “Poi ebbi paura che il cavallo potesse colpire Yahya (suo figlio). Mi alzai [per vedere che cosa stesse innervosendo il cavallo], e d’improvviso sembrava ci fosse una nube sopra la mia testa, in cui vi erano lanterne sospese nell’aria, distribuite in tutto lo spazio che riuscivo a vedere ” Rasulullah pace e benedizioni su di lui disse: “Erano angeli che erano venuti ad ascoltarti. Se avessi continuato a recitare, la gente li avrebbe visti ad occhio nudo il mattino dopo”. ()Hadith riferito da al-Bukhari). E questo è l’effetto del Corano quando viene recitato. 

Infatti, Il Nobile Corano è la parola santa di Allah l’Altissimo, dove i suoi miracoli non finiscono mai, e che Allah l’Altissimo avesse garantito di salvarlo da tutte le distorsioni e le commutazioni, Allah dice: “Noi abbiamo fatto scendere il Monito, e Noi ne siamo i custodi”(Corano Sura XV; 9). E colui che applica il Corano nella sua vita otterrà delle ricompense, e colui che governa con esso governerà con giustizia, dove Allah l’Altissimo abbia messo nel Corano la misericordia e la guarigione per i credenti, Allah dice: “Facciamo scendere nel Corano ciò che è guarigione e misericordia per i credenti” (Corano Sura X VII: 82).  L’ hadith di ‘Abd-Allah Ibn Mas’ud (raa) riporta che il Profeta (s.a.w.s.) disse: “Questo Corano è simile a un banchetto al quale Allah v’ invita. Accettate dunque il Suo invito per quanto vi è possibile.Questo Corano è il legame (letteralmente -habl- corda, fune) che vi stringe ad Allah. E’ una luce che rischiara ed è la Guarigione. Esso è una protezione per colui che vi si attiene fermamente ed è la salvezza per colui che lo segue. Non contiene né deviazioni (dalla verità) a cui si dovrebbe porre rimedio, né alcuna tortuosità che converrebbe raddrizzare. Le sue meraviglie non hanno fine e la sua recitazione frequente non lo logora. Recitatelo, dunque, poiché Allah vi ricompenserà per la sua recitazione: per ogni lettera (recitata) voi riceverete (la ricompensa di) dieci buone azioni. E io non vi dico che alif-lam-mim (è una lettera), ma alif (è una lettera) e lam (è una lettera) e mim (è una lettera)”. (Riportato da Al-Hakim).

Evidentemente, quanto Allah l’Altissimo abbia esaltato Il Nobile Corano, dove Egli lo abbia onorato con dei migliori attributi e lo abbia menzionato con dei migliori nomi per far capire agli uomini la nobiltà del Corano, Allah dice: “Ecco un] Libro i cui segni sono stati confermati e quindi esplicati da un Saggio ben informato.” (Corano Sura XI: 1). “In verità essi non credono al Monito che giunse loro, eppure questo è davvero un Libro venerato .  Non lo tange la falsità in niuna delle sue parti.  E’ una rivelazione da parte di un Saggio, Degno di lode. (Corano Sura XLI: 41-42).

Ed il profeta (Pace e Benedizioni su di lui) ci abbia parlato dei miriti del Nobile Corano che sono infatti utili al uomo sia in questa vita che nell’aldilà, di questi miriti:

L’utilità per tutta la famiglia, “Uthman bin Affan (che Allah si compiaccia di lui)  afferma che il Santo Profeta disse: Il migliore fra voi è colui che impara il Qur’ an e lo insegna agli altri (Bukhari).

La dignità a chi recita il Corano, “Abdullah bin Amr bin Al’aas (che Allah si compiaccia di lui) narra che il Santo Profeta (Pace e Benedizioni su di lui) disse, “Al lettore del Corano verrà detto (in paradiso) leggi e salirai di livello e leggi come recitavi quando eri sulla terra. il tuo livello in paradiso è pari all’ultimo versetto che leggerai” (Abu Dawood e Trimdhi)

L’intercessione del Corano a chi lo recita,“Da Abu Umama  (che Allah si compiaccia di lui) Ho sentito l’Inviato di Allah dire: “Recitate il Corano, perchè nel giorno della resurrezione esso tornerà a intercessore per coloro che vi avranno avuto consuetudine”(Muslim).

 la più grande ricompensa a chi recita il Corano,“Da Ibn Mas’ud – (che Allah si compiaccia di lui). L’Inviato di Allah (Pace e Benedizioni su di lui) disse: “A chi reciti una lettera del Libro verrà attribuita un’azione meritoria equivalente a dieci opere buone; non dico che “alif-lam-mim” fanno una lettera, ma che alif è una lettera, lam è una lettera, e mim è una lettera”. (at-Tirmidhi)

La salvezza delle case in cui si recita sempre il Corano,“Riportato da Al-Bukhari, dice: “Satana non entra nella casa in cui la Sura Al-Baqara viene recitata”. In un’altra versione : “Satana non vi entra per tre giorni”Effettivamente, numerosi sono coloro che tengono a recitarla a casa loro per impedire a satana di entrarci”(Referito da Muslim). Ibn Sirin dice: “gli angeli si presentano nella casa in cui si recita il corano ed i diavoli fuggono, e la casa accoglie tutta la famiglia e si riempie con tanta abbondanza, mentre la casa in cui non si recita il corano è piena dei diavoli e gli angeli fuggono di essa, ed in cui non si sentirà ne la tranquillità ne la benedizione.

E se abbiamo osseravato bene lo stato dei compagni del profeta con il Corano, troveremo che essi non sono mai fermi alla recitazione o l’ascolto, ma hanno letto il corano con molta attenzione e contemplazione, perciò i loro cuori e le loro anime sono legate al Corano e così applicano tutti gli obblighi e le proibizioni del Corano, e per questo sono stati posti in una alta posizione per il merito del Nobile Corano. Vediamo anche come Omar Ibn al-Khattab ha potuto memorizzare sura II Al-Baqara (La Giovenca) in otto anni, non per pigrezza o lentezza, ma perchè lui aveva molta cura di imparare dal Corano e di mettere in pratica quello che impara, dice Abdulrahaman al-salami (che Allah si compiaccia di lui): se abbiamo imparato una decina dei versetti del corano non ci passavamo agli altri dieci finchè imparassimo tutto di essi, le loro obblighi e le loro proibizioni.

Evidentemente che, i compagni del profeta ‘che Allah si compiaccia di loro’ erano molto legati al Corano, e con cui vivono giorno e notte, quindi erano sempre affrettati a fare del bene e ad obbedire Allah l’Altissimo nei suoi obblighi e proibizioni, ad esempio, vedimo quando sono rivelati i versetti che proibiscono il vino ed il banditore abbia lanciato alla gente ‘il vino viene proibito’, i compagni del profeta hanno obbedito ed hanno buttato via tutto il vino che c’è avevano dicendo ‘O Allah abbiamo smesso’, pure anche quando è rivelato il versetto “Non avrete la vera pietà finché non sarete generosi con ciò che più amate. Tutto quello che donate Allah lo conosce” (Corano Sura II: 92), e dopo che averla sentito il compagno del profeta Abu al-Dahdah si è girato  subito verso il suo amto giardino dicendo questo giardino è carità per il volto di Allah l’Altissimo, e da qui, i compagni del profeta hanno potuto memorizzare il Corano facilmente, perchè esso non era per loro un libro normale, ma esso era la costituzione ed il metodo di cui vivono e passano la loro vita.

Di conseguenza, il grado che Allah l’Altissimo ha preparto per il popolo del Corano è un grado altissimo,  Da Anas ibn Malik (che Allah si compiaccia di lui). L’Inviato di Allah (Pace e Benedizioni su di lui) disse: ad Allah L’Altissimo sono preferiti due categorie di persone. Dicono: O messaggero di Allah chi sono loro? Dice: sono il popolo del Corano e glii amanti di Allah l’Altissimo. Quindi il ricetore del Corano appartiene ad Allah in un grandissimo onore, e da quanto memorezza l’uomo del Corano avrà un grado molto più superiore, perchè Allah l’Altissimo innalza il popolo del Corano in una posizione molto superiore dagli altri servi.

Il nostro dovere verso il Sacro Corano ha molte forme come:

Imparare ed insegnare il sacro corano , leggere continuamente e praticare , la persona migliore chi impara il sacro corano poi gli insegna, nella hadith ” il migliore di voi chi impara il sacro corano e gli insegna , Il profeta (  pace e benedizione di Allah su di lui  ) ci ha ordinato di leggere il Corano continuamente,  il Corano è un elemento essenziale degli elementi personale  musulmana , perchè attraverso il corano il musulmano prende gli insegnamenti della sua religione,  Il musulmano dovrebbe sforzare di imparare a leggere il corano bene, e questo non è difficile, Troviamo delle persone che ricorrono a imparare le lingue straniere, e sofferto disagi al fine di raccogliere la scienza per ottenere un lavoro che aiutare nella vita, Come tale che si sente troppo pigro per imparare le parole di Allah, citando la difficoltà di lettura. Da ‘A`isha – Allah sia soddisfatto di lei. L’Inviato di Allah (Pace e Benedizioni su di lui) disse: “Chi recita il Corano, e lo fa con perizia, è del nòvero dei conciliatori nobili e pii; e per chi recita il Corano impappinandovisi e trovandosi in difficoltà vi sarà doppia ricompensa”. (al-Bukhari, Muslim).  Allah ci ha promesso  per facilitare il suo libro che leggiamo ed adorazione ,  Allah l’Altissimo disse    Invero abbiamo reso facile il Corano, che vi servisse da Monito. C’e qualcuno che rifletta [su di esso]? ( sura Al-Qamar 17 ).

Dobbiamo meditare i versetti del corano , perciò il nostro dovere verso il corano non si ferma al solo quando leggiamo il corano,  ma dobbiamo meditare i versetti del corano per gustare la dolcezza e per sentire la grandezza del corano,  Allah l’Altissimo disse  Non mediteranno sul Corano? Hanno forse catenacci sui cuori ? ( sura Muhammad 24 ). Ed Allah l’Altissimo disse   Non meditano sul Corano? Se provenisse da altri che da Allah, vi avrebbero trovato molte contraddizioni  ( sura An-Nisâ’82 ). Il popolo più pagati del Corano sono quelli che leggono con le loro lingue e meditano  con le loro menti ed i loro cuori . Allah l’Altissimo disse [Ecco] un Libro benedetto che abbiamo fatto scendere su di te , affinché gli uomini meditino sui suoi versetti e ne traggano un monito i savi  ( sura Sâd 29 ).  Allah l’Altissimo ha lodato la persona che legge il corano nel seguente versetto, In verità i [veri] credenti sono quelli i cui cuori tremano quando viene  menzionato Allah e che, quando vengono recitati i Suoi versetti, accrescono la loro fede. Nel Signore confidano, ( sura Al-’Anfâl 2 ). Ibn Abbas ( pace su di lui )  disse  che  Allah ha garantito   a coloro che legge il corano ed agisce su di essa , non perdere nella vita e non essere infelice nella altra vita. Allah l’Altissimo disse  chi allora la seguirà non si svierà e non sarà infelice , Chi si sottrae al Mio Monito, avrà davvero vita miserabile e sarà resuscitato cieco nel Giorno della Resurrezione,, Dirà: « Signore! perché mi hai resuscitato cieco quando prima ero vedente , [Allah] Risponderà: « Ecco, ti giunsero i Nostri segni e li dimenticasti; alla stessa maniera oggi sei dimenticato  ( sura Tâ-Hâ 123 – 126 ).

  Il messaggero di Allah  (  pace e benedizione di Allah su di lui  )  ci ha dato un esempio nell’influenza dal corano e rispondere con i versetti  . Narrò Abd allah figlio di Mas’ud: il Profeta -Iddio lo benedica e gli dia eterna salute – mi disse: Recitami il Corano! Risposi: Io recitartelo, mentre è stato rivelato a te? Sì, rispose. Gli recitai allora la Sura delle donne (IV). Quando giunsi ai versetto: E come si comporteranno i miscredenti, quando addurremo da ogni popolo un testimone equando addurremo te, o Maometto, come testimonio contro di essi? In quel giorno desidereranno, quelli che saranno stati miscredenti e ribelli all’apostolo, che la terra si livellasse sopra di loro; ma a Dio non potranno nascondere alcuna cosa accaduta (IV,45), il Profeta mi disse: Ora basta. Mi voltai verso di lui: aveva le lacrime agli occhi.

il musulmano deve interagire con le parole di Allah , . Allah l’Altissimo disse  Allah ha fatto scendere il più bello dei racconti, un Libro coerente e reiterante , [alla lettura del quale] rabbrividisce la pelle di coloro che temono il loro Signore e poi si distende la pelle insieme coi cuori al Ricordo di Allah . Questa è la Guida di Allah con cui Egli guida chi vuole. E coloro che Allah svia, non avranno direzione ( sura Az-Zumar 23) .

 Il comportamento con corano ed applicare i valori , quando leggiamo il corano,  dobbiamo comportare ed applicare i valori morali che esistono nel corano, e conserviamo agli insegnamenti del corano, attraverso il corano la persona si può liberare dalla passione del animo e rafforzare i suoi valori morali, Allah l’Altissimo disse , In verità questo Corano conduce a ciò che è più giusto e annuncia la lieta novella ai credenti, a coloro che compiono il bene: in verità avranno una grande ricompensa ( sura Al Isra’ 9). il modello ideale in questo, è il messaggero di Allah (  pace e benedizione di Allah su di lui  ), il profeta era  corano cammina sulla terram, applicare i valori morali del corano. quando uno ha chiesto Aisha  , come era l’etica del profeta ( pace e benedizione di Allah su di lui  ) ? disse ” la sua etica era il corano ” (Musnad Ahma).

il corano ci ha invitato nella maggior parte dei versetti per applicare i  valori morali, dal corano impariamo la clemenza,  l’onestà, la giustizia, la tolleranza e la fedeltà , ed altri etica che un musulmano deve avere loro , perchè la felicità nella vita e nella vita altra esiste in questo.

Obbedire a ordini ed evitare i divieti, il nostro dovere verso il corano non si ferma al solo quando leggiamo il corano,  raccogliere nei cuori  o anche meditare, ma attraverso obbedire a ordini ed evitare i divieti, In modo che appaia questa evidente nelle nostre azioni e la nostra morale  come era il messaggero di Allah (pace e benedizione di Allah su di lui  ) ed i suoi compagni, perciò il musulmano deve obbedire a ordini ed evitare i divieti .

 il nostro dovere verso il corano ad affrontare le persone che vogliono cambiare il significato del corano e cercano a reclutare il corano politicamente per ottenere interesse personale, perciò dobbiamo prendere  il significato del corano  attraverso le persone menzionate specialisti, perche si trova in loro la fiducia nella loro scienza, e non hanno qualsiasi interessi personali o interpretare secondo il proprio gradimento.

Nei questi giorni troviamo che  il mondo ha bisogno di piu alle indicazioni del sacro corano, perchè la crisi del mondo ora è una crisi morale, l’unico libro che invita ai valori morali è il sacro corano,  se i musulmani in questo tempo sono diventati lontano dai valori morali del sacro corano , ora devono ritornare ai valori morali del corano, e imitando il modello ideale pratico che esiste nel messaggero di Allah ( pace e benedizione di Allah su di lui  )  , inoltre che Allah ha descritto il suo profeta ( pace e benedizione di Allah su di lui  ) nel seguente versetto,  Allah l’Altissimo disse e in verità di un’immensa grandezza è il tuo carattere  ( sura  Al-Qalam  4). perche il profeta ( pace e benedizione di Allah su di lui  )  ha effetuato i valori morali che esistono nel corano perfettamente. quando uno ha chiesto Aisha  , come era l’etica del profeta ( pace e benedizione di Allah su di lui  )? disse ” la sua etica era il corano ” (Musnad Ahma).

perciò speriamo che il corano ci difende nel giorno del giudizio universale, An-Nawas Ibn Sama’an (radiAllahu ‘anhu) riportò: “Ho sentito il messaggero di Allah (Pace e Benedizioni su di lui) dire: Il Qur’an verrà portato il Giorno del Giudizio come anche le persone che agivano su di esso. Surat-ul-Baqara e Ali ‘Imran allora li avvicineranno.” Il Messaggero di Allah (Pace e Benedizioni su di lui) li paragonò facendo tre esempi, che io non ho dimenticato in seguito. Egli (Pace e Benedizioni su di lui) disse: Come se esse (le due sure) fossero due nuvole o due tettoie nere scure con la luce tra di loro o come due stormi di uccelli che stendono le loro ali in aria implorando per colui che le ha recitate.  Se i musulmani continuano a leggere il corano  , meditano  il suo significato, ed imparano e insegnano ai loro figli , perchè sarà utile per tutti , dove la società riformera ed  in cui la diffusione della misericordia e della giustizia.

l’invito dei Profeti e dei Messaggeri all’emendazione,
sotto la luce del Corano e della Sunnah
12 Rabī` al-Ākhir 1437- 22 gennaio 2016

awkaf-

Primo: Gli elementi:

1- L’Islam è la religione della fedeltà e della emendazione.

2- Esempi del corano degli inviti dei Profeti e dei Messaggeri all’emendazione.

3- La necessità di riformare se stessi per primo.

4- La conseguenza dell’emendazione sugli individui e sulla società.

5- I danni causati dall’abbandono dell’emendazione.

                                                                       

Secondo: le prove:

Le prove dal Corano:

1-  Allah dice: “Non mandammo gli inviati se non come nunzi e ammonitori: quanto a chi crede e si emenda, non avrà nulla da temere e non sarà afflitto.”( Corano Sura VI:48).

2- Allah dice per bocca del Profeta Shu’ayb (Pace su di Lui) “Disse: « O popol mio, cosa pensate se mi baso su una prova evidente giuntami dal mio Signore, Che mi ha concesso provvidenza buona? Non voglio fare diversamente da quello che vi proibisco, voglio solo correggervi per quanto posso. Il mio successo è soltanto in Allah, in Lui confido e a Lui ritornerò.”(Corano Sura XI: 88).

3- Allah dice per bocca del Profeta Shu’ayb (Pace su di Lui) “Colmate la misura e non siate fraudolenti. E pesate con giusta bilancia. Non date agli uomini meno di quel che spetta loro e non corrompete la terra portandovi disordine.”(Corano Sura XXVI: 181-183).

4- Allah dice: “Non spargete la corruzione sulla terra, dopo che è stata resa prospera. InvocateLo con timore e desiderio. La misericordia di Allah è vicina a quelli che fanno il bene.”(Corano Sura VII:56).

5- Allah dice: “E Mosè disse a suo fratello Aronne: «Sostituiscimi alla guida del mio popolo, agisci bene e non seguire il sentiero dei corruttori».”(Corano Sura VII: 142).

6- Allah dice: “Di’: « Venite, vi reciterò quello che il vostro Signore vi ha proibito e cioè: non associateGli alcunché, siate buoni con i genitori, non uccidete i vostri bambini in caso di carestia: il cibo lo provvederemo a voi e a loro. Non avvicinatevi alle cose turpi, siano esse palesi o nascoste. E, a parte il buon diritto, non uccidete nessuno di coloro che Allah ha reso sacri. Ecco quello che vi comanda, affinché comprendiate.” (Corano Sura VI:151).

7- Allah dice: “Mai il tuo Signore annienterebbe ingiustamente le città, se i loro abitanti agissero rettamente.”(Corano Sura XI:117).

8- Allah dice: “Non si addice al tuo Signore distruggere una comunità prima di aver suscitato nella Madre [delle città] un inviato che recitasse loro i Nostri segni. Noi distruggiamo le città solo quando i suoi abitanti sono ingiusti.”(Corano Sura X XVIII: 59).

9- Allah dice: “E [mandammo] ai Thamûd il loro fratello Sâlih. Disse loro: « O popol mio, adorate Allah. Non c’è dio all’infuori di Lui. Vi creò dalla terra e ha fatto sì che la colonizzaste. Implorate il Suo perdono e tornate a Lui. Il mio Signore è vicino e pronto a rispondere».”(Corano Sura XI: 61).

10- Allah dice: “ Non c’è nulla di buono in molti dei loro conciliaboli, eccezion fatta per chi ordina un’elemosina o una buona azione o la riconciliazione tra gli uomini. A chi fa questo per compiacimento di Allah daremo ricompensa mmensa.”(Corano Sura IV:114).

11- Allah dice: “Ti interrogheranno a proposito del bottino .Di’: « Il bottino appartiene ad Allah e al Suo Messaggero». Temete Allah e mantenete la concordia tra di voi. Obbedite ad Allah e al Suo Messaggero, se siete credenti.”(Corano sura VIII: 1).

Le prove dalla Sunnah :

1- Disse: Il Messaggero di Allaah (Pace e benedizione su di Lui) disse: “l’Islam è iniziato come qualcosa di strano e tornerà ad essere strano, cosi’ come è iniziato, cosi’ da dare la lieta novella agli stranieri, coloro che riformano ciò che hanno rovinato le persone dopo di me dalla mia sunnah.” (Sunan at-Tirmidhi).

2- Il Profeta, (Pace e benedizione su di Lui) ha detto:  Vuoi che ti dica qualcosa di meglio che il grado di digiuno, la preghiera e la carità? I Compagni rispose: “Sì.” Ha detto, ‘Conciliare il rapporto (due persone lottano), perché il danno è tagliare i legami. Non sto dicendo che per tagliare i capelli, ma la religione taglio. (Sunan at-Tirmidhi).

3-  Abu Bakr (Che Allah si compiaccia di lui) ha affermato che il Profeta (pace e benedizone su di Lui) dice: “O Allah, correggi la mia fede, che è la guardiana dei miei affari. Rendi migliore il mio mondo da cui traggo il sostentamento. Rendi giusto il mio ritorno a Te. Rendi la mia vita lunga e piena di ogni virtù. Rendi facile la mia morte contro tutti i malvagi.” (Riportato da Muslim)

4- Da Abu Hurayrah (Che Allah si compiaccia di lui), ha detto, ” Profeta pace e benedizione su di Lui” disse:” Ogni uomo deve dare i giunti di beneficenza per ogni giorno in cui il sole sorge in essa: tu essere giusto per le due persone (il conflitto / lite) è un ente di beneficenza, è scaling up per aiutare chi lo montare o si aumenta il bagaglio degli animali e su destriero bestia è la carità, buon discorso è un ente di beneficenza, ogni passo si esegue in (la moschea) per la preghiera è un ente di beneficenza, e si sbarazzarsi del fastidio di strada è la carità.” (Al-Bukhari e Muslim).

5- Riporta Abu Ayyub (che Allah si compiaccia di lui) il Messaggero di Allah (Pace e benedizione su di Lui) mi disse: “O Abu Ayyub, Vuoi che ti insegno una carità amata ad Allah e il suo Messaggero? ‘Conciliare il rapporto tra le persone se essi si allontanassero e si odiassero.” (Al-Bukhari).

6- Disse anche il profeta (Pace e benedizione su di lui) “Se si dispone di un impianto in mano e si può vedere il giorno del giudizio si avvicina, anche in questo caso, senza ulteriori indugi, si dovrebbe seminare/ metere la pianta nella terra” (Al-Albani).

Terzo: Il tema:

Innanzitutto, troviamo che tra i valori morali islamici che l’islam ha incitato su di essi, la fedeltà e l’emendazione, dato che sono due caratteristiche grandiose, con cui l’anima umana si accontenta e si avvicina ad essi con la sua natura originaria, ed essi infatti rappresentano un valore umanitario molto importante per la ricostruzione dell’universo, ed è anche una richiesta religiosa, il suo significato si gira intorno all’eliminazione delle cause della corruzione e della discordia e di lavorare verso un riavvicinamento tra le persone in modo che si fa migliorare le loro condizioni di vita.

Non c’è dubbio che, la fedeltà e l’emendazione, rappresentano il fine desiderato dai fedeli, sia nei loro fatti e sia nei loro detti, dato che senza la fedeltà il lavoro compiuto non vieni accettato e, quindi l’uomo deve essere fedele in se stesso per primo e nei suoi fatti e detti. Inotre, deve anche fare del bene, preoccuparsi per gli altri persone e cerca anche di aiutarli ed a migliorarli.

In realtà, colui che osserva i versetti del nobile corano con molta attensione, troverà che sono interessati con molta attenzione a questo grande valore cioè – l’emendazione – dove il radice della parola emendazione con le sue derivazioni -come (correzione)- sono menzionate per quasi centosessanta volta, dato che per ogni volta che si ripeta un concetto dimostra in tale modo la sua importanza ed il suo onore. Ed infatti nel corano il concetto della correzione e dell’emendazione avevva diversi sigificati dove indicano che l’islam ha lo scopo di megliorare e di correggere l’uomo nella sua credenza, nel suo comportamento, nei suoi atti di culto e nei tutte le condizioni della sua vita. 

Vediamo anche come il nobile corano ha collegato tra la fede in Allah l’Altissimo e l’emendazione in molti e diversi versetti coranici in un riferimento all’importanza dell’emendazione e che essa una dei principi della fede in Allah l’Altissimo, Allah dice: “Quanto a chi crede e si emenda, non avrà nulla da temere e non sarà afflitto.” ( Corano Sura VI:48). Allah dice: “Ti interrogheranno a proposito del bottino .Di’: « Il bottino appartiene ad Allah e al Suo Messaggero». Temete Allah e mantenete la concordia tra di voi. Obbedite ad Allah e al Suo Messaggero, se siete credenti.” (Corano sura VIII: 1).

Inoltre, il nobile corano ha collegato pure tra il timore di Allah –Dio- e l’emendazione, Allah dice “chi allora sarà timorato e si correggerà non avrà nulla da temere e non sarà afflitto.” (Corano Sura VII: 35). Ed anche ha collegato tra Il pentimento e l’emendazione, Allah dice: “ Invece coloro che si sono pentiti e si sono emendati.” (Corano Sura II: 160). “se poi si pentono e si ravvedono.” (Corano Sura IV: 16). “Eccetto coloro che in seguito si saranno pentiti ed emendati.” (Corano Sura XXIV: 5). Quindi l’emendazione in realtà è il frutto della fede in Allah l’Altissimo, il frutto del timore in Allah e del pentimento sincero ad Allah Signore dei mondi. 

Evidentemente anche che, il corano ha incitato all’emendazione per la sua utilità grandiosa, Allah dice: “ Non c’è nulla di buono in molti dei loro conciliaboli, eccezion fatta per chi ordina un’elemosina o una buona azione o la riconciliazione tra gli uomini. A chi fa questo per compiacimento di Allah daremo ricompensa mmensa.” (Corano Sura IV:114).

Se seguiamo  le notizie dei profeti e dei messaggeri con i loro popoli , troveremo che loro hanno inviato per lʼemendazione della corruzione che esiste nella terra da gente, perciò il messaggio di tutti i profeti era uno , ciò è lʼemendazione dell’universo dalla corruzione , dai peccati e dalle malattie diffuse, da qua ogni profeta è venuto per riformare la corruzione diffusa nella sua epoca , Allah li mandò  missionari e ammonitori con la dottrina e etica per riformare gli animi ed eliminare sul politeismo. Allah disse “Non inviammo prima di te nessun messaggero senza rivelargli: « Non c’è altro dio che Me  AdorateMi  ” (sura Al-Anbiyâ’)  .  l’invito dei profeti è venuto per riformare il lavoro dell’uomo nella vita e per ottenere il piacere da Allah nella altra vita .

 Profeta di Allah Nouh( pace su di lui ) ha invitato il suo popolo per riformare se stesso con la religione di Allah ed adorare solo Allah, e rinunciare ad adorare gli idoli che non danneggiano o beneficio. Allah l’Altissimo disse ”   e hanno detto  Non abbandonate i vostri dei, non abbandonate né Wadd, né Suwa, né Yaghuth, né Ya’uq, né Nasr’  Essi ne hanno traviati molti; [Signore,] non accrescere gli ingiusti altro che nella perdizione»   (sura Nûh 23-24) . Nouh desidera loro la riforma attraverso implorare il perdono da Allah, per accrescere i beni e i figli . Allah l’Altissimo disse ” dicendo: Implorate il perdono del vostro Signore, Egli è Colui che molto perdona,  affinché vi invii dal cielo una pioggia abbondante, accresca i vostri beni e i vostri figli e vi conceda giardini e ruscelli,Perché non confidate nella magnanimità di Allah” (sura Nuh 10-13) .

  Shoaib: il predicatore dei profeti ( pace su di lui ) rimedia la corruzione religiosa e economica nel suo popolo ed invita loro a Non truffare sul peso e sulla misura, quindi è venuto con l’invito della riforma che conserva i diritti del venditore e del compratore . Allah l’Altissimo disse nelle parole di Shoaib  ” O popol mio, adorate Allah. Non avete altro dio all’infuori di Lui. Non truffate sul peso e sulla misura. Vi vedo in agiatezza, ma temo per voi il castigo di un Giorno che avvolgerà  O popol mio, riempite la misura e [date] il peso con esattezza, non defraudate la gente dei loro beni e non spargete disordine sulla terra, da corruttori  Quello che permane presso Allah è meglio per voi, se siete credenti. Io non sono il vostro  custode ” (sura Hûd 84 -86).  Poi chiarisce a loro la verità del suo invito e la sua materia è la riforma.  Disse ( pace su di lui )  ” voglio solo correggervi per quanto posso. Il mio successo è soltanto in Allah, in Lui confido e a Lui ritornerò ” ( sura Hud 88 ). Nell’altro versetto , dice ( pace su di lui ) al suo popolo sulla corruzione nella terra e come riformare ” Colmate la misura e non siate fraudolenti , e pesate con giusta bilancia ,Non date agli uomini meno di quel che spetta loro e non corrompete la terra portandovi  disordine ” (sura Ash-Shu’ara’ , 181 – 183).

  Possiamo osservare ovviamente nel detto del profeta shoaib  ( pace su di lui ) quando chiama a riformare, dice  (pace su di lui) “Il mio successo è soltanto in Allah, in Lui confido e a Lui ritornerò ” ( sura Hud 88 ) chiariva che c’è una grande direzione, ogni riformatore deve osservare, questa la direzione è la fedelta nella riforma .

Non vuole attraverso questa riforma un interesse personale, però vuole una riforma che porta il beneficio pubblico a tutti i membri della societa. profeta di Allah Saleh (pace su di lui)  chiama il suo popolo e dice ” Temete Allah e obbeditemi,  Non obbedite ai comandi degli empi, che spargono la corruzione sulla terra senza mai emendarsi ” (sura Ash-Shu’ara’ , 150 – 152).

 E quando sostituisce mosè ( pace su di lui)  suo fratello Aronne  (pace su di lui)  nel suo popolo, raccomanda a lui, non seguire il sentiero dei corruttori ,  Allah disse “E fissammo per Mosè un termine di trenta notti, che completammo con altre dieci affinché fosse raggiunto il termine di quaranta notti stabilito dal suo Signore. E Mosè disse a suo fratello Aronne : «Sostituiscimi alla guida del mio popolo, agisci bene e non seguire il sentiero dei corruttori ”  (sura Al-A’raf, 142).

Il profeta dell’islam (pace e benedizione di Allah su di lui) è venuto per completare l’invito della riforma in tutti gli aspetti della vita religiosa , sociale, economica e politica. Con uno sguardo profondo nella vita e la biografia del profeta (pace e benedizione di Allah su di lui) troviamo che egli ha costruito una civiltà islamica collegata ai valori ed l’etica. dove c’era una corruzione morale nella società prima,  come: L’adulterio, furto, omicidio, l’usura , mangiare la ricchezza delle persone illegalmente e mangiare la ricchezza dell’orfano ed altre cose  immorali. ma il messaggero di Allah (pace e benedizione di Allah su di lui)   ha affrontato questi problemi attraverso la riforma , per questo il suo invito (pace e benedizione di Allah su di lui) era un invito per la vita e per la riforma dell’individuo e la societa.

Anche il Profeta (Pace e benedizione su di Lui) ha invitato per i valori umani e dei principi che realizzano  la riforma della società, e di conservare la sua unità, la sua forza, il suo coesione e l’interdipendenza, in modo che l’umanità vive in pace e armonia, senza il conflitto o la discordia,senza la violenza o il terrorismo, al contrario di ciò che vediamo sulla scena della violenza, e la corruzione nella terra con il omicidio ed il sabotaggio.

E di questi valori che sono stati approvati da tutti le leggi divini per il bene delle riforme: la giustizia, la tolleranza , il rispetto del Patto, e la performance del Segretariato, e l’onestà in parole e opere, essere buoni con i genitori, e la santità della ricchezza dell’orfano, essere buoni con i vicini, una parola gentile, perché la la fonte della legislazione celeste è uno, e  perciò il nostro profeta (Pace e benedizione su di Lui) disse: “i profeti sono fratelli, le loro madri sono diversi,ma il loro religione è uno” (Al-Bukhari) , Le leggi di Sharia  possono essere diverse nel modo di culto e delle prestazioni a seconda della natura del tempo e dello spazio, ma l’etica ei valori umani che sono la base per la convivenza non differiva in nessuna delle leggi della Sharia, dice il nostro Profeta (Pace e benedizione su di Lui) “ Tra le parole apprese dalle genti della Prima Pofezia: Se non ne provi vergogna, fa quello che vuoi!” (Al-Bukhari). Quale  legge delle leggi celesti che ha legalizzato l’uccisione dell’anima che Allah ha proibito tranne che da destra, o legalizzato la disobbedienza ai genitori, o mangiare il cibo illecito, o mangiare la ricchezza degli orfani, o mangiare il diritto del fattore o il dipendente?

E quale  legge che ha legalizzato la menzogna, la perfidia, il tradimento, rompere il Patto, o fare il male contro il bene?, Ma al contrario, tutte le religioni celesti hanno deciso all’unanimità di questi alti valori umani,e quello che è venuto fuori di essi, non è venuto fuori sulle opportune di religioni solo, ma uscire in adeguata umanitaria e desquama della sua umanità e buon senso che Allah creò l’uomo con essa.

E per questo Ibn Abbas (Allah si compiaccia di Loro) ha ditto nell’iterpretazione del detto di Allah L’Alttissimo: { 151 Di’: « Venite, vi reciterò quello che il vostro Signore vi ha proibito e cioè: non associateGli alcunché, siate buoni con i genitori, non uccidete i vostri bambini in caso di carestia: il cibo lo provvederemo a voi e a loro. Non avvicinatevi alle cose turpi, siano esse palesi o nascoste. E, a parte il buon diritto, non uccidete nessuno di coloro che Allah ha reso sacri. Ecco quello che vi comanda, affinché comprendiate . 152 Non avvicinatevi se non per il meglio i beni dell’orfano, finché non abbia raggiunto la maggior età, e riempite la misura e date il peso con giustizia. Non imponiamo a nessuno oltre le sue possibilità. Quando parlate siate giusti, anche se è coinvolto un parente. Obbedite al patto con Allah. Ecco cosa vi ordina. Forse ve ne ricorderete. 153 « In verità questa è la Mia retta via: seguitela e non seguite i sentieri che vi allontanerebbero dal Suo sentiero. » Ecco cosa vi comanda, affinché siate timorati.} (Corano Sura VI: 151-153) “Questi sono versetti espliciti, e non erano state abrogate da qualsiasi cosa, da tutti i libri, e sono vietati su tutti i figli di Adamo, e sono la Madre del Libro – significa che loro sono e la base e le origine di qualsiasi  chi  lavoro di loro entrerà il Paradiso, e quello che li  lascia cadere il reddito Fuoco “

Quindi, tutte le chiamate per la riforma, fuori l’invito dei profeti, e lontano dalla strada-Shara, in realtà è un invito a corrompere nei paesi.

Il Profeta (Pace e benedizione su di Lui) ha dato l’esempio nella ideali di bontà e di riforma, in parole e opere, era delle sue supplicazioni (Pace e benedizione su di Lui) la rechiesta della riforma in tutte le questioni, e di  questo il Suo detto(Pace e benedizione su di Lui) “O Allah, correggi la mia fede, che è la guardiana dei miei affari. Rendi migliore il mio mondo da cui traggo il sostentamento. Rendi giusto il mio ritorno a Te. Rendi la mia vita lunga e piena di ogni virtù. Rendi facile la mia morte contro tutti i malvagi.” (Riportato da Muslim)

La bontà e la riforma sono l’ippocampo forte per la sopravvivenza e il progresso della società, abbiamo bisogno di auto-riforma prima e liquidati riforma comprende i settori della vita, sociale, economico e scientifico politicamente diversificata, Riformare il sé legittima richiesta e un dovere religioso, soprattutto in questi giorni in cui la debolezza della fede nelle anime, e la morale corrotta, e hanno perso i diritti e doveri , portando un sacco di gente non sa dovere per il grande né per il scienziato, i parenti ei genitori e non sanno il dovere della patria.

Anche è di la buona riforma che l’individuo è consapevole di ciò che per lui è e ciò che su di lui, non abusare i diritti degli altri, e che l’individuo è consapevole dei suoi doveri, che deve il miglior modo possibile, l’integrità e raccomandare lo stesso a buoni condotti e la moralità, e incassato e alla fine tutti la deviazione e la corruzione sulla terra, l’ingiustizia e riempiva il cuore con l’odio, questo è la base la riforma ,  ciascuno che raggiunge l’auto-riforma con se stesso, con il Suo Dio, con la gente, e con il cosmo, è l uomo che puo essere valido per suo stesso e per gli altri.

La purificazione dellʼanimo attraverso lʼalta morale è il modo verso lʼemendazione che previene lʼingiustizia, il peccato e la disobbedienza di Allah (Dio), perciò la riforma sociale provoca alla costruzione della terra ed alla estrazione fuori i tesori della terra che causa certamente il bene pubblico per la tutta comunità.

Come conferma il sacro Corano, lʼemendazione causa la misericordia, lʼamichevole e la tolleranza fra le persone e tutta la nazione, anche attraverso lʼemendazione possiamo rifiutare la violenza, lʼodio e lʼinvidia.

lʼemendazione è un strumento neccessario per i tutti tempi ed estende a coprire tutti livelli della vita, in questo punto, il profeta Muhammad disse “se verrà il giorno della risurrezione finale in cui qualcuno terrà con la sua mano una piantina, dovrà piantarla” Narro Al-Bukhari.

È utile ricordare che lʼemendazione sarà raggiunta (realizzata) in caso dellʼapplicazione da parte dei tutti, la persona, la famiglia e la società, perchè lʼemendazione è un dovere neccessario per migliorare la vita, ottenere il lavoro facilmente estendere la sicurezza e lʼavanzata alla comunità, e per diffondere la fratellanza e la tolleranza fra la gente, per questo motivo il profeta Muhammed ama per sempre lʼuomo che introduce il suo sforzo per correggere i rapporti umanitari fra gli avversari, dove il profeta disse che “la religione islamica è cominciata strana e ritornerà starna, per questo motivo meritano la bontà e la gloria i forestieri che correggono dopo di me quello che è rovinato da parte dalla gente” Sunnan Al-Termidi.

lʼemendazione può causare buonissime conseguenze non solo per la persona ma anche per la comunità, per esempio:

1- Il raggiungimento alla vita eccellente, dove Allah disse nel sacro Corano “Daremo una vita eccellente a chiunque, maschio o femmina, sia credente e compia il bene. Compenseremo quelli che sono stati costanti in ragione delle loro azioni migliori” An-nahl 97.

2- La lontananza della distruggimento, dove Allah disse nel sacro Corano “Mai il tuo Signore annienterebbe ingiustamente le città, se i loro abitanti agissero rettamente” Hud 117.

3- lʼeredità della terra che verrà accompagnata allʼemendazione, dove Allah disse nel sacro Corano “Lo abbiamo scritto nel Salterio, dopo che venne il Monito: La terra sarà ereditata dai Miei servi devoti” Al-Anbiya’ 105.

4- La protezione da parte di Allah verso i suoi servi devote, dove Allah disse nel sacro Corano “ché il mio Patrono è Allah, Colui che ha fatto scendere il Libro, Egli è il Protettore dei devoti” Al-A’raf 196.

5- La protezione dei figli e dei nipoti, dove Allah disse nel sacro Corano ” Il muro apparteneva a due orfani della città e alla sua base c’era un tesoro che apparteneva loro. Il loro padre era uomo virtuoso e e il tuo Signore volle che raggiungessero la loro età adulta e disseppellissero il loro tesoro; segno questo della misericordia del tuo Signore. Io non l’ho fatto di mia iniziativa. Ecco quello che non hai potuto sopportare con pazienza” Al-Kahf 82.

La costituzione del muro delle due orfani che è ricordata nella racconta di Mosè e il servo devoto non è per puro caso, ma è una conseguenza risultativa dellʼemendazione e della devozione del loro padre, in questo punto disse il figlio di Abbas, che Allah sia soddisfatto del padre e del figlio, i tutti due orfani sono protezionati come una seguenza risultativa dellʼemendazione e della devozione del loro padre.

6- lʼemendazione può causare la sicurezza del panico nella questa vita e nella vita altra, dove Allah disse nel sacro Corano ” Non mandammo gli inviati se non come nunzi e ammonitori: quanto a chi crede e si emenda, non avrà nulla da temere e non sarà afflitto” Al-An’am 48. Anche può realizzare le perdonanza e la misericordia, dove Allah disse nel sacro Corano “Non potrete mai essere equi con le vostre mogli anche se lo desiderate. Non seguite però la vostra inclinazione fino a lasciarne una come in sospeso . Se poi vi riconcilierete e temerete [Allah] ebbene Allah è perdonatore, misericordioso” An-Nisa’ 129.

lʼemendazione è un carattere amato da parte di Allah e il suo profeta Muhammad (pace e benedizione di Dio su di lui) con cui la vita diventa diritta e migliore, la nazione diventa forte e avanzata, non ćè qualche debole, i musulmani possono unire e non ci sarà qualche differenza fra loro, perchè lʼemendazione rappresenta il simbolo dei credenti, dove Allah ha detto nel sacro Corano ” In verità i credenti sono fratelli: ristabilite la concordia tra i vostri fratelli e temete Allah. Forse vi sarà usata misericordia” Al-Hujurat 10.

Se perdiamo lʼemendazione, la comunità forse sarà corruttivo, le famiglie forse decaderanno, diffonderà la grande confusione e la corruzione, cresceranno gli sacrilegi e gli desideri ardenti e potrà decadere la comunità, lo stato e la civiltà, per  questo motivo, il lascio dellʼemendazione causa tutte le forme dei tormenti come la povertà, lʼumiliazione e la meschinità.