- أوقاف أونلاين - http://foreign.awkafonline.com -

La Vita del Profeta (Pbsl), un modello pratico del vero Islam

Lode ad Allah, Signore dei mondi che dice nel Nobile Corano: “Avete nel Messaggero di Allah un bell’esempio per voi, per chi spera in Allah e nell’Ultimo Giorno e ricorda Allah frequentemente”. Rendo testimonianza che non esiste divinità oltre Allah, l’Uno senza alcun associato, e che il nostro Maestro e Profeta Mohammad è il Suo servitore e messaggero. O Allah, concedi la tua pace e benedizioni a lui, alla sua famiglia, ai suoi compagni e a coloro che li seguono con rettitudine fino all’Ultimo Giorno

Seguitando in merito,

Allah (l’Onnipotente) ha inviato il suo Messaggero Mohammad (Pbsl) come guida e predicatore, con un messagio universale e pratico in tutti i tempi e luoghi. Percio’ il Profeta (Pbsl) era un esempio, bello, pratico e giusto  della religione dell’Islam. Il Profeta(Pbsl) applicava tutti i precetti e metodi del Corano in tutti i suoi repporti, comportamenti e atteggiamenti con la gente senza discriminazione tra razza, colore, o credo. Quando Aisha, la madre dei credenti fu chiesta sull’etica del Profeta( Pbsl), rispose:”Il Corano era la sua etica.”

Cotemplando la vita del Profeta(Pbsl), scopriamo che era un modello e guida in tutti le proprie azioni, nelle parole, e in tutti I suoi comportamenti. Era sincero e  fedele  in tutta la sua vita tanto che la propria tribu’ gli ha conferito il titolo: Il sincero fedele.Di questo disse il Poeta Shawqi:

Da giovane l’avete gia’ chiamato il fedeleIl fedele non dice mai delle bugieQuando Ercole, il re di Bizantino, convocò Abu Sufyan ibn Harb – prima del suo Islam – per chiedergli del Messaggero di Allah (Pbsl), vi fu un lungo dialogo tra loro, secondo il quale Ercole disse ad Abu Sufyan:
Abu Sufyan aggiunse: “Per Allah! Se non avessi avuto paura che i miei compagni mi etichettassero bugiardo, non avrei detto la verità su Mohammad. La prima domanda che mi fece su di lui fu: “Qual è lo stato della sua famiglia tra di voi?” Risposi: “Appartiene a una buona (nobile) famiglia tra noi”. Eraclio chiese inoltre: “Qualcuno di voi ha mai rivendicato la stessa cosa (cioè essere un profeta) prima di lui?” Ho risposto, “No.” Disse: “Qualcuno tra i suoi antenati era un re?” Ho risposto, “No.” Eraclio chiese: “I nobili o i poveri lo seguono?” Risposi: “Sono i poveri che lo seguono”. Disse: “I suoi seguaci stanno diminuendo (di giorno in giorno)?” Risposi: “Stanno aumentando”. Ha poi chiesto: “Qualcuno tra coloro che abbracciano la sua religione diventa scontento e rinuncia alla religione in seguito?” Ho risposto, “No.” Eraclio disse: “L’hai mai accusato di aver detto bugie prima della sua pretesa (di essere un profeta)?” Ho risposto, ‘No. ‘ Eraclio disse: “Non infrange le sue promesse?” Ho risposto, ‘No. Siamo in tregua con lui, ma non sappiamo cosa ci farà. ” Non riuscivo a trovare l’opportunità di dire qualcosa contro di lui tranne quello. La fedelta’ s’era incarnata nella personalita’ del Profeta Mohammad, particolarmente, nella notte dell’Egira, cioe’ la notte dell’emigrazione da Mekka a Medina, quando il Profeta(Pbsl) chiese ad Ali bin Abi Taleb di dormire al suo letto al posto suo e di restituire i depositi ai loro titolari malgardo lo stato di nemicizia nei confronti del Profeta(Pbsl) e nei confronti dei suoi compagni. Da questo,possiamo capire che il credente non puo’ essere traditore se anche nei confronti dei nemici. Di questo dice il Nobile Corano:”E se veramente temi il tradimento da parte di un popolo, denunciane l’alleanza in tutta lealtà, ché veramente Allah non ama i traditori”

Anche il Profeta(Pbsl) disse:” devi restituire i depositi ai loro titolari,  e non tradisci quello che t’ha gia’ tradito”

Il Profeta era sempre fedele a tutta la gente, non dimenticava mai i favori fatti dagli altri a lui, e la sua ricompensa era immensa, e di questo disse il Profeta(Pbsl):”Non c’è nessun favore dovuto a noi da nessuno, tranne che lo abbiamo ripagato, ad eccezione di Abu Bakr. In verità su di noi, c’è un favore dovuto a lui, che Allah farà ripagarlo nel Giorno del Giudizio. Nessuna ricchezza di nessuno ha beneficiato come la ricchezza di Abu Bakr mi ha beneficiato. E se dovessi prendere un amico favorito, allora prenderei Abu Bakr come amico favorito, e in effetti il ​​tuo compagno è amico di Allah.”

Tra gli aspetti della sincerita’ e della fedelta’ del Profeta(Pbsl) ricordiamo il suo affetto verso Khadija, la madre di credenti        (Che Allah si compiaccia di Lei). Il Profeta l’amava e la stimava nella sua vita e dopo la sua morte. Il fatto che Il Profeta affermo’ dicendo che Khadija lo credeva quando la gente l’aveva lasciato e che gli aveva dato il denaro quando la gente rifiutava.  Di questo disse anche Aisha, moglie del Profeta e madre dei credenti:” Non mi sentivo geloso di nessuna delle mogli del Profeta (Pbsl) tanto quanto facevo di Khadija sebbene non la vedessi, ma il Profeta (Pbsl) la menzionava molto spesso, e quando mai macellava una pecora, avrebbe tagliato le sue parti e le avrebbe inviate alle donne amiche di Khadija.Il Profeta(Pbsl) applicava il versetto coranico:” Comportatevi verso di loro convenientemente. Se provate avversione nei loro confronti, può darsi che abbiate avversione per qualcosa in cui Allah ha riposto un grande bene.” Tra cui anche ricordiamo il suo atteggiamento con i non musulmani nel giorno della battaglia di Badr quando il : Ubair Il Messaggero di Allah (Pbls) disse:” riguardo ai prigionieri di guerra presi a Badr,” Se al-Mut’am bin “Adi fosse vivo e mi parlasse di quei sudici(dato che erano politeisti), li avrei liberati per lui.”Perche’ Motaam Bin Jamil aveva fatto un favore al Profeta quando l’aiuto’ durnate il ritorno del Profeta dal viaggio di Taef. È stato riferito sull’autorità di Hudbaifa b. al-Yaman che ha detto:”Nulla mi ha impedito di essere presente nella Battaglia di Badr, tranne questo incidente. Sono uscito con mio padre Husail (per partecipare alla battaglia), ma siamo stati catturati dai miscredenti di Quraish. Dissero: (Intendi) andare a Mohammad? Abbiamo detto: non intendiamo andare da lui, ma desideriamo andare (indietro) a Medina. Quindi hanno preso da noi un’alleanza in nome di Allah che torneremmo a Medina e non combatteremmo dalla parte di Mohammad. Quindi, siamo venuti al Messaggero di Allah(Pbsl) e gli abbiamo riferito l’incidente. Disse: Entrambi procedete (verso Medina); adempiremo l’alleanza stipulata con loro e cercheremo l’aiuto di Allah contro di loro.”Il Profeta (Pbsl) visse con le sue mogli una buona vita, in cui si manifestavano tutte le immgini di affetto, compassione, umiltà e morbidezza, e il Profeta (Pbsl) non alzava voce in presenza delle sue mogli, e non le comportava mai con superbia, seguitando i precetti del Nobile Corano:” O voi che credete, non vi è lecito ereditare delle mogli contro la loro volontà. Non trattatele con durezza nell’intento di riprendervi parte di quello che avevate donato, a meno che abbiano commesso una palese infamità. Comportatevi verso di loro convenientemente. Se provate avversione nei loro confronti, può darsi che abbiate avversione per qualcosa in cui Allah ha riposto un grande bene.”Il Profeta (Pbsl) era un marito compassionevole, gentile con le sue donne e in una meravigliosa scena umana per un marito affettuoso con sua moglie. Si narra che una volta Safia, la moglie del Profeta venne da lui piangendo. Il Profeta le asciugo’ le lacrime ascoltando la sua storia mentre raccontava d’avere paura perche’ il Profeta gli diede un cammello lento e per questo arrivo’ piu’ tardi. Il Profeta(Pbsl) la consolava e le asciugava le lacrime.

Poiché (Pbsl) era un modello e un buon esempio nei suoi rapporti con i suoi figli e nipoti, ciò che è più grande padre e nonno misericordioso, portava per i suoi figli e nipoti tutti i significati di amore, gentilezza e misericordia, come disse la madre dei Credenti,Aisha (che Allah si compiaccia di lei):”Non ho mai visto nessuno come lui nella misericordia e nella clemenza con i figli e i nipoti.”    Abu Hurayrah (che Allah sia soddisfatto di lui) narro’ che una volta il Profeta bacio’ Al Ahassan bin Ali, e uno dei compagni disse: Ho dieci figli, non ho mai baciato nessuno di loro. Quindi il Profeta disse: Chi non ha pieta’ verso gli altri, nessuno avra’ pieta’ verso di lui.

Si narra che il Profeta, una volta, s’inginocchiò per lungo tempo. I compagni gli chiesero il perche’. Lui(Pbsl) rispose: perche’ c’era uno dei miei figli che cavalcava la mia schiena, e l’ho lasciato per non disturbarlo finche’ e’ sceso dalla mia schiena.

Tuttavia, sottoliniamo che questo non era specifico per i suoi figli e nipoti; ma era un metodo applicato con tutti, senza distinzione. Narrato da Osama bin Zayed (Che Allah si compiaccia di lui e di suo padre) disse: Il Profeta diceva:”O Allah, io voglio bene Hassan e Osama, O Allah, abbi pieta’ di loro”. Anas ibn Malik (che Allah sia soddisfatto di lui), disse:”ho servito il Messaggero di Allah (Pbsl) per dieci anni, e non m’ha mai detto perche’ hai fatto questo o non l’hai fatto”Anche il Profeta (Pbsl) era un bel esempio nel buon trattamento dei suoi compagni. Partecipava nelle loro cerimonie,nella loro gioia, nella loro tristezza, e dava cura a tutti. Di  questo narra Semak bin Harb (che Allah sia contento di lui): Ho detto a Jabir b. Samura: Hai avuto il privilegio di stare seduto in compagnia del Messaggero di Allah (Pbsl)? Disse: Sì, molto frequentemente, e aggiunse: Non si alzò (e se ne andò) dal luogo in cui offrì la preghiera dell’alba fino al sorgere del sole, e dopo il sorgere del sole si alzò e loro (i suoi Compagni ) entrarono in conversazione tra loro e parlarono delle cose (che avevano fatto durante i Giorni dell’ignoranza), e risero (sui loro atti irragionevoli e ridicoli). Il Messaggero di Allah (Pbsl) sorrise solo.Dico questo e chiedo perdono da Allah per me e per voi* * *Lode ad Allah, Signore dell’Universo, che la pace e le benedizioni di Allah siano conferite all’onesto Profeta, alla sua famiglia, ai suoi compagni e ai loro giusti seguaci fino all’Ultimo Giorno.Dunque … i miei fratelli nell’IslamPoiché il Messaggero di Allah (Pbsl) era un modello pratico del vero Islam nella sua umanità, e nell’etica, era anche (Pbsl) un modello nella moderazione.Il contemplatore nelle disposizioni della legge islamica alle quali invito’ il Messaggero di Allah (Pbsl) ad adottare, vede che il metodo di moderazione è chiaro in tutti i suoi comportamenti, come disse la Madre dei Credenti Aisha (che Allah sia contento di lei):”Il Messaggero di Allah, che Allah lo benedica e gli conceda la pace, non gli è mai stata data una scelta tra due cose ma che ha scelto il più facile delle due purché non fosse un’azione sbagliata. Se lo fosse un’azione sbagliata, quindi fu l’ultima persona a farla. Il Messaggero di Allah, che Allah lo benedica e gli conceda la pace, non si vendichi mai per proprio conto. Ma quando il rispetto di Allah Onnipotente viene violato, si vendicherà a nome di Allah Onnipotente “Il Profeta (Pbsl) disse: “La religione è molto facile e chiunque si sovraccarichi nella sua religione non sarà in grado di continuare in quel modo. Quindi non dovresti essere estremisti, ma cerca di essere vicino alla perfezione e ricevere le buone notizie che tu sarà ricompensato e guadagnerai forza adorando la mattina, il pomeriggio e durante le ultime ore delle notti “.      Al fine di mantenere quella moderazione ed equilibrio, avvertì il Profeta (Pbsl) di tutti gli aspetti di iperbole, in particolare l’iperbole nella religiosità, e negò ai compagni (che Allah si compiacia di loro) l’esagerazione nell’adorazione, dicendo:”O gente, attenzione a non fare il massimo in questioni religiose, perché quelli che sono venuti prima di voi sono stati distrutti a causa del loro estremo nelle questioni religiose.”Ciò di cui abbiamo bisogno per seguire il modello del Profeta sulla retta via, e illuminare il percorso dell’umanita’ con il messaggio divino rivelato da Allah per essere una guida a tutti i creati, diffondere il messaggio dell’Islam giusto con compassione, pieta’, grazia, tolleranza, misericordia per il benificio dell’intera umanita’.  O Allah, donaci il tuo amore e l’amore del tuo Messaggero (Pbsl), e aiutaci a fare tutto quello ci avvicina al tuo amore e rende l’Egitto e tutto il mondo sicuro, stabile e pieno di pace.