Esempi brillanti della vita dei Compagni del Profeta(Pbsl)

Lode ad Allah, Signore dei mondi, che dice nel nobile Corano:” Allah si è compiaciuto dell’avanguardia degli Emigrati e degli Ausiliari e di coloro che li hanno seguiti fedelmente, ed essi sono compiaciuti di Lui. Per loro ha preparato Giardini in cui scorrono i ruscelli dove rimarranno in perpetuo. Questo è il successo immenso.”

Rendo testimonianza che non esiste divinità oltre Allah, l’Uno senza alcun associato, e che il nostro Maestro e Profeta Mohammad è il Suo servitore e messaggero . O Allah, concedi la tua pace e benedizioni a lui, alla sua famiglia, ai suoi compagni e a coloro che li seguono con rettitudine fino all’Ultimo GiornoSeguitando in merito,

Allah, l’Altissimo, scelse i profeti e i messaggeri dai creati, e di questo Allah, l’Onnipotente, disse:”Allah sceglie messaggeri tra gli angeli e tra gli uomini. In verità, Allah tutto ascolta e osserva.”

Allah scelse anche per loro dei sostenitori per diffondere i suoi messaggi. Allah l’altissimo ha scelto al Suo Profeta (Pbsl) uomini puri, e compagni buoni e sinceri, hanno creduto in lui e li hanno sostenuto. Hanno imparato ed furono educato con le mani del Profeta (Pbsl). Abdullah bin Mas’ud (che Allah sia soddisfatto di lui) disse:”Allah ha guardato al cuore delle persone, e ha trovato il cuore di Mohammad (Pbsl) è il migliore cuore delle persone, così Egli lo ha scelto per se stesso e lo ha mandato il suo messaggio, e poi ha guardato al cuore della gente dopo cuore di Mohammad (Pbsl), e ha trovato il cuore dei i suoi compagni i migliori cuori buoni della gente, perciò sono stati ministri del Profeta, difendere per la religione.” Percio’ erano        (Che Allah si compiaccia di loro) i piu’ sinceri, i piu’ informati, i piu’ attivi, e i piu’ fedeli, perciò la loro fede e la loro scienza era forte, portavano la bandiera della religione per le parti del mondo. Una generazione distinta nel cambiare il volto della vita, ha portato la luce del messaggero di Allah (Pbsl) a tutto il mondo, meritavano la stima di Allah, l’Onnipotente. Narrato da Ibn Abbas che il versetto coranico:” Di’: “Lode ad Allah e pace sui Suoi servi che ha prescelti!”. È migliore Allah o quel che Gli associano?” Indicava I compagni del Profeta(Pbsl) che Allah prescelse per per il suo Profeta(Pbsl). Loro imparono l’Islam dalla pura fonte e adottarono la via retta.”

La vita dei compagni e’ ricca dei brillanti comportamenti che rappresentano la corretta implementazione dei precetti del vero Islam, tra i quali ricordiamo: La grazia e la clemenza. Il Profeta(Pbsl) ha seminato nello spirito dei compagni la clemenza. Si narra che,una volta, un compagno che si chiamava Ibn Hessn vide Omar Bin Al Khatab mentre baciava uno dei suoi figli. Gli chiese: Baci il figlio, e tu sei il Califfo? Se fossi un califfo, non avrei mai baciato uno dei miei figli! Omar rispose: Allah tolse la grazia dal tuo cuore! Allah e’ clemente con i servi clementi.

Omar seguiva l’esempio del Profeta(Pbsl) quando questo baciava Al Hassan, e uno dei compagni fu sorpreso. Il Profeta(Pbsl) gli spiego’:” Chi non ha grazia nel cuore, nussuno avra’ pieta’ verso di lui.”

I compagni erano anche un bel esempio da seguire nella tolloranza e nel perdono. Di questo citiamo l’esempio di Abu Bakr quando era tollerante nei confronti di Mossatah bin Asasa( una persona della gente che parlava male della signora Aisha). E si narra che Abu Bakr dava delle elimosine a Mossatah, perche’ era uno dei suoi parenti. Abu Bakr quando Mossatah disse calunnie e cercava di disonorare la reputazione della signora Aisha,  voleva dare elimosina a quel Mosattah, ma Allah,l’Onnipotente, fece scendere un versetto coranico per insegnare i credenti la tolleranza e il perdondo, dicendo:” Coloro di voi che godono di favore e agiatezza, non giurino di non darne ai parenti, ai poveri e a coloro che emigrano sul sentiero di Allah. Perdonino e passino oltre! Non desiderate che Allah vi perdoni? Allah è perdonatore, misericordioso.”

Secondo esempio dei caratteri dei compagni e’ quello della competizione fra loro nel fare del bene verso la gente e erano molto attivi nel farlo. Di questo disse il Profeta(Pbsl):”Se chiedete ad Allah, chiedete Al Firdaus che si trova al mezzo del Paradiso, e al di sopra di esso si trova il Trono di Allah, da esso sorgono i fiumi”, per questo motivo i compagni del Profeta facevano le migliori azioni, e di questo disse Omar bin Khattab (che Allah sia soddisfatto di lui) dice, il Messaggero di Allah (Pbsl) ci ha ordinato a dare elemosina ai poveri, ho detto, voglio precedere Abu Bakr in questo, ho speso metà dei miei soldi, mi ha detto il profeta, quanto hai lasciato alla tua famiglia? ho detto metà dei miei soldi , il profeta ha detto Abu Bakr (che Allah sia soddisfatto di lui) ha speso tutti i suoi soldi, gli disse il Messaggero di Allah (Pbsl):(Cosa hai lasciato alla tua famiglia). Abu Bakr ha detto:(Ho lasciato a loro Allah e il Suo Messaggero), ho detto: Io non posso precederti in qualcosa).

Si narra anche che uno dei compagni passava la notte a casa del Profeta(Pbsl). Il compagno servi’ l’acqua al Profeta per Al Woduu, il Profeta gli disse:” chiedi a me quello che vuoi?” il compagno rispose:”voglio essere al tuo fianco nel Paradiso”. Il Profeta disse:”fa tante preghiere e sarai con me.”

Erano anche un bel modello dell’altruismo, e di questo narra Abu Huraira(Che Allah si compiaccia di lui):”Un uomo venne dal Messaggero di Allah (Pbsl) e disse:”O Messaggero di Allah, Soffro di stanchezza e fame”. Il Profeta (Pbsl) mandò (qualcuno) alle sue mogli (per ottenere qualcosa), ma il Messaggero non trovò nulla con loro. Quindi il Messaggero(Pbsl) disse(ai suoi compagni).”Non c’è nessuno che può intrattenere quest’uomo stasera in modo che Allah possa essere misericordioso con lui?” Un uomo dagli Ansari si alzò e disse:”Io (lo farò divertire), O Messaggero(Pbsl)!” Quindi andò da sua moglie e le disse: “Questo è l’ospite del Messaggero di Allah(Pbsl), quindi non tenere nulla lontano da lui.” Lei disse. “Per Allah, non ho altro che il cibo dei bambini.” Disse: “Quando i bambini chiedono la loro cena, mettili a letto e spegni la luce; stasera non prenderemo i nostri pasti”, lo fece. Al mattino l’uomo Ansari andò dal Messaggero di Allah (Pbsl) che disse: “Allah era content (o ha conferito la sua misericordia) a così-e-così e sua moglie(a causa della loro buona azione)”. Allah rivelò: “Ma dai loro la preferenza su se stessi, anche se ne avevano bisogno”. Un altro esempio brillante che rappresenta l’altruismo, uno degli ansari offri a un compagno emigrato di dividere le proprie proprieta’ con lui, ma l’emigrate rifiuto’ chiedendo di guidarlo al mercato per lavorare e guadagnare il denaro con le sue mani.  Un altro comportamento era tra l’etica dei compagni, e’ quello della confessione degli sbagli che avevano commesso. Di questo Abu Mas’ud [Al-Ansari] ha detto:”Stavo picchiando uno dei miei schiavi e ho sentito qualcuno alle mie spalle dire: ‘Attento O Abu Mas’ud! Attento O Abu Mas’ud!’ Quindi mi voltai e vidi che era il Messaggero di Allah. Disse: “Allah ha più potere su di te di quanto tu non faccia su di lui”. Abu Mas’ud ha dichiarato: “Da allora non ho più picchiato nessuno dei miei schiavi.” Inoltre, il Profeta semino’ nelle anime dei compagni la  soddisfazione delle alleanze. Narrato da Amr ibn Abasah che c’era un’alleanza tra Muawiya e i bizantini, e stava andando verso il loro paese, e quando l’alleanza giunse al termine, li attaccò. Un uomo venne su un cavallo o un cavallo da soma dicendo: Allah è il più grande, Allah è il più grande; lascia che ci sia fedeltà e non tradimento. E quando guardarono, scoprirono che era Amr ibn Abasah. Mu’awiyah lo chiamò e lo interrogò (a tale proposito). Ha detto: Ho sentito il Messaggero di Allah (Pbsl) dire: Quando uno ha stretto un’alleanza con le persone, non deve rafforzarla o allentarla fino alla fine del suo mandato o alla fine, in accordo con loro (per fare entrambe le cose parti uguali). Quindi Mu’awiyah tornò. Dico questo e chiedo il perdono di Allah per me e per voi***

Lode ad Allah, Signore dei mondi, testimonio che non c’e’ Dio che Allah, L’Unico, e testimonio che il nostro Maestro e Profeta Muhammad e’ il suo Servitore e Messagero, Pace e benedizioni di Allah su di Lui e sulla sua famiglia e sui suoi compagni e su tutti che li seguino con carita’ fino al giorno del Giudizio Universale.

Sorelle e fratelli nell’Islam:

I compagni del Profeta(che Allah si compiaccia di loro) erano un bel esempio da seguire nella ricostruzione della vita mondana, implementando i pilastri della religione. Ognuno di loro aveva un lavoro da fare e da perfezionare.Tra loro c’era il commerciante, il leader, lo studioso,… etc. Di questo il Profeta(Pbsl) disse:”Il più misericordioso della mia nazione verso la mia nazione è Abu Bakr, e il più severo riguardo all’ordine di Allah è ‘Umar, e il più veramente modesto di essi è’ Uthman bin Affan. Il miglior narratore (del Corano) tra loro è Ubayy bin Ka’b, il più ben informato di loro riguardo alle (leggi islamiche) è Zaid bin Thabit, il più ben informato di loro riguardo al lecito e all’illegale è Mu’adh bin Jabal. Davvero, ogni nazione ne ha una degna di fiducia, e quella degna di fiducia di questa nazione è Abu ‘Ubaidah bin Al-Jarrah.”Il Profeta incoraggiava i compagni a perfezionare i loro lavori per avere dei buoni risultati e frutti. Narrato ‘Abdur-Rahman bin Samurah: che “Uthman andò dal Profeta (Pbsl) con mille dinari” – Al-Hasan bin Waqi(uno dei narratori) disse:”E in un altro posto nel mio libro:”Nel suo abito quando”l’esercito dell’angoscia” era in preparazione. Quindi se li versò in grembo. Abdur-Rahman disse: “Così ho visto il Profeta (Pbsl) rigirarli in grembo, dicendo:”Qualunque cosa faccia Uthman dopo oggi non gli farà del male” due volte. Tra le virtu’ dei compagni ricordiamo anche l’osservazione degli ordini di Allah, in paricolare questi ordini che fanno i credenti guadagnare il denaro con mezzi leciti. Garir bin AbdAllah(che Allah si compiaccia di lui) ordino’ il servo di comparare un cavallo. Il servo ha comparato il cavallo a trecento dirham. Garir ha detto al titolare del cavallo:” Questo merita piu’ di trecento dirham, vuoi venderlo con otto cento dirham? E poi aggiunse:” Ho promesso il Profeta di dare il consiglio ad ogni musulmano.” Cosi ognuno dei compagni rispettava i diritti degli altri e adempieva gli impegni verso di loro. Si narra che Omar Bin Al Khat s’era nominato giudice sotto il califfato di Abu Bakr, e un giorno chiese ad Abu Bakr di licezionarlo  perche’ durante il primo anno del mandato di Umar, nessuno gli fece domanda. Umar (che Allah sia contento di lui) disse: O Califfo, vorrei lasciare il mio posto come giudice! Non avete bisogno di un giudice, perche’ ciascun musulmano nella comunita’ ha amato  suo fratello ciò che ama per se stesso, se uno e’ malato, tutti vanno a visitarlo e gli offre il suppurto, tutti rispettano la religione, la verita’, vietano il male, non rompono le leggi, percio’ non vanno dal giudice!!Quanto abbiamo bisogno di seguire la morale dei questi grandi moduli dei compagni del Profeta(pbsl), e presentare la vera immagine dell’Islam, religione della grazia, della tolleranza, dell’umanita’, della pace e della sicurezza per tutta la gente. O Allah, proteggi il nostro paese, la nostra patria, il nostro popolo, il nostro esercito e la nostra polizia. O Allah, fa dell’Egitto un paese prospero e benevole e fa tutto il mondo vivere in pace, O Allah, signore dei mondi.