Tolleranza come dottrina e condotta

Lode ad Allah, che dice nel Nobile Corano:” Allah vi vuole facilitare e non procurarvi disagio.”

Testimonio che non c’e’ Dio che Allah, l’Unico, senza associato, e testimonio che il nostro maestro e Profeta Mohammad e’ il suo servitore e messaggero che dice:” Allah m’ha inviato con la tollerante relogione di Monoteismo”. Pace e benedizioni di Allah su di Lui, sulla sua famiglia, sui suoi compagni e su tutti quelli che li seguono con rettitudine e carita’ fino all’Utimo Giorno,

seguitando in merito,

Il Profeta (Pbsl) ha portato un messaggio universale che ha reso la tolleranza e la facilitazione un modo di vita. Nessun imbarazzo in materia di religione, nessun difetto in materia di obbligo, né rigore, né sfortuna. Allah, Gloria a Lui, dice: ” non ha posto nulla di gravoso nella religione”. Il nostro Profeta (Pbsl) disse:”La religione (dell’Islam) è facile, e chiunque renda la religione un rigore, lo sopraffà. Quindi, seguite una via di mezzo (in adorazione); se non potete farlo, fate qualcosa vicino ad esso e dare buone notizie e cercare aiuto (di Allah) al mattino e al crepuscolo e in qualche parte della notte.”La tolleranza nella religione islamica non e’ una parola da dire solamente, né uno slogan da sollevare. Piuttosto, è una dottrina con cui il musulmano vive e la prende come metodo di vita. È anche uno dei principi ordinati da Allah, Gloria a Lui in modo che i Suoi servitori possano discuterne tra loro e renderla la ragione del Suo Piacere, del Suo Perdono e della Sua Misericordia. Allah, Gloria a Lui, dice: “Perdonino e passino oltre! Non desiderate che Allah vi perdoni? Allah è perdonatore, misericordioso.”Cerchiamo che la tolleranza diventi una condotta della vita, perché l’Islam richiede l’applicazione della tolleranza in modo pratico, Allah, Gloria sia a Lui, esorta i Suoi servitori alla tolleranza e al perdono in diversi luoghi dal suo libro nobile, ad esempio il versetto: ” Non sono certo uguali la cattiva [azione] e quella buona. Respingi quella con qualcosa che sia migliore: colui dal quale ti divideva l’inimicizia, diventerà un amico affettuoso”. Il Profeta (Pbsl) ha implementato questo principio dove ne è stato il miglior esempio per la sua comunità e per tutta l’umanità. Di questo il Profeta(Pbsl) dice:”Sono solo una misericordia dedicata”. La Madre dei credenti, Ayesha (che Allah si compiaccia di lei) disse: “Ogni volta che al Profeta (Pbsl) veniva data un’opzione tra due cose, sceglieva quella più semplice, a meno che quest’ultima essere un peccato, quindi era il più lontano da essa”.

La domanda che ognuno di noi deve porsi onestamente e francamente è: applichiamo questa convinzione nella nostra condotta? La rendiamo un metodo di mantenimento tra noi e tutti gli umani? La tolleranza è un nobile atteggiamento che i musulmani devono applicare in tutte le aree della vita. Citiamo, per esempio, la tolleranza tra le coppie. La relazione coniugale è una delle relazioni umane più sublimi e uno dei segni di Allah, Gloria a Lui. Allah mostra che questa relazione si basa su affetto, misericordia e buon mantenimento, dove dice: ” Fa parte dei Suoi segni l’aver creato da voi, per voi, delle spose, affinché riposiate presso di loro, e ha stabilito tra voi amore e tenerezza. Ecco davvero dei segni per coloro che riflettono “,” Comportatevi verso di loro convenientemente. Se provate avversione nei loro confronti, può darsi che abbiate avversione per qualcosa in cui Allah ha riposto un grande bene. ”. Allah, Gloria a Lui, dice anche:” Esse hanno diritti equivalenti ai loro doveri, in base alle buone consuetudini, ma gli uomini hanno maggior responsabilità. Allah è potente, è saggio”. Ciò significa che le mogli hanno il diritto di essersi trattate con carita’ da parte dei mariti e devono trattare i loro mariti con lo stesso. Il Profeta (Pbsl) dice:”il migliore tra voi è colui che si comporta meglio con sua moglie e io sono colui che si comporta meglio con le mie mogli”. Più volte il Profeta (Pbsl) ha elaborato delle raccomandazioni a favore delle donne, dicendo: “È vietato che un uomo ferisca sua moglie. Se odia una morale, gli piacera’ un’altra.” Prima di morire, Il Profeta disse “Impegnatevi a trattare bene con le donne”.La tolleranza deve quindi essere una condotta reciproca tra i due coniugi e una legge umana che organizza la vita. Aboud-Dardaà (che Allah si compiaccia di lui) disse a sua moglie: Se mi vedi arrabbiato, per favore soddisfami, se ti vedo arrabbiato, ti soddisferò.” È una reciprocità umana il cui fondamento è l’equità e la tolleranza.Citiamo un altro esempio, quello della tolleranza verso i vicini. Allah, Gloria a Lui, dice: ” Adorate Allah e non associateGli alcunché. Siate buoni con i genitori, i parenti, gli orfani, i poveri, i vicini vostri parenti e coloro che vi sono estranei, il compagno che vi sta accanto, il viandante e chi è schiavo in vostro possesso. In verità Allah non ama l’insolente, il vanaglorioso”. Sempre, il Profeta raccomandava di trattare bene il vicino, dicendo: “Gabriele ha continuato a raccomandarmi di trattare bene il vicino fino a quando ho pensato che avrebbe condiviso le mie eredità con lui”. Il Profeta (Pbsl) disse:”Chiunque crede in Allah e nell’Ultimo Giorno deve trattare il suo prossimo in modo gentile”. Il Profeta (Pbsl) disse: “Per Allah, non crede! Per Allah, non crede! Per Allah, non crede!” Si diceva: “Chi è quello, o messagero di Allah?” Disse: “Quella persona il cui vicino non si sente al sicuro dal suo male”. Il Profeta disse anche:”Il migliore dei compagni con Allah è il migliore per il suo compagno e il migliore dei vicini con Allah è il migliore per il suo vicino”, “Non è opportuno che un musulmano passi tranquillamente la notte mentre il suo vicino ha fame.”La tolleranza deve diffondersi tra i colleghi di lavoro, all’università, a scuola, tra gli altri. Il Nobile Corano rafforza ancora le relazioni tra tutti gli umani, Allah, Gloria a Lui, dice: “O uomini, vi abbiamo creato da un maschio e una femmina e abbiamo fatto di voi popoli e tribù, affinché vi conosceste a vicenda. Presso Allah, il più nobile di voi è colui che più Lo teme. In verità Allah è sapiente, ben informato”. Il Profeta (Pbsl) aveva la moralità più sublime nei confronti di tutti gli umani e i suoi compagni, si comportava bene con loro, visitava i loro pazienti,  faceva donazioni ai loro poveri, saldava i loro debiti e soddifaceva i loro bisogni, e perdonava i loro colpevoli.Allah, Gloria a Lui, dice: ” È per misericordia di Allah che sei dolce nei loro confronti! Se fossi stato duro di cuore, si sarebbero allontanati da te. Perdona loro e supplica che siano assolti. Consultati con loro sugli ordini da impartire; poi, quando hai deciso abbi fiducia in Allah. Allah ama coloro che confidano in Lui; “C’e’ anche la tolleranza sulle strade e nei mezzi di trasporto. Lì, la gente potrebbe essere esposta a certi fastidi che gli verrebbero lanciati dagli altri. Tra le persone c’è il crudele, l’impulsivo, il tollerante, il forte, il debole, colui che resiste, e colui che non sopporta. È meglio che rispondiamo a tutti questi tipi con clemenza e tolleranza e si deve reagire con affetto e cortesia.

Allah, Gloria a Lui, dice:” I servi del Compassionevole: sono coloro che camminano sulla terra con umiltà e quando gli ignoranti si rivolgono loro, rispondono: “Pace!” “. Il nostro Profeta (Pbsl) disse:” Il Messaggero di Allah (che la pace e la benedizione siano su di lui) osservò: Non entrerai in Paradiso fintanto che non affermerai la credenza e non crederai finché non amarci l’un l’altro. Non dovrei indirizzarti verso una cosa che, se lo fai, favorirà l’amore tra di voi: diffondete il saluto di pace tra di voi”È anche necessario impegnarsi a seguire le regole delle strade e dei trasporti: lasciare luoghi per anziani, persone ammalate, donne, tenendo conto dei sentimenti degli altri e trattandoli con affetto. Il Profeta (Pbsl) disse: “la dolcezza abbellisce tutte le cose e la sua assenza le rende brutte”Nella stessa prospettiva, citiamo il fatto di vendere le merci con tolleranza. Questo significa prova di fede, buona attitudine e rettitudine. È grazie a questa tolleranza che conosciamo i veri credenti, che uniamo i cuori e il servo raggiunge la pia gentilezza. Allah, Gloria a Lui, dice: ”  Non avrete la vera pietà, finché non sarete generosi con ciò che più amate. Tutto quello che donate, Allah lo conosce. Quindi spendere per i poveri e i bisognosi è la prova della nobiltà e della tolleranza dell’anima. Il Profeta (Pbsl) disse: “i generosi sono vicini ad Allah, vicini al paradiso, vicini alla gente e lontani dall’Inferno”Si deve anche avere tolleranza nelle vendite, negli acquisti e nelle scadenze del rimborso dei debiti. Il Profeta (Pbsl) disse:” Il Messaggero di Allah (Pbsl) disse: “Possa Allah mostrare misericordia a un uomo che adotta un atteggiamento gentile quando vende, compra e quando chiede il rimborso di prestiti.”  Secondo Al Irbad Ibn Sareiah الْعِرْبَاضِ بْنِ سَارِيَةَ (che Allah sia contento di lui):”ho venduto una merce al Profeta (Pbsl), poi sono andato a chiedere il suo rimborso. Mi disse: “Per Allah, ti rimborserò solo in contanti di dirham di ottima qualità, soldi di ogni candore”. Mi ha rimborsato così perfettamente. Un beduino venne a dire al Profeta: rimborsami il prezzo del mio cammello. Il Profeta (Pbsl) gli diede un cammello più maturo del suo. Il beduino disse: “Ma, Profeta, questo cammello è migliore del mio. Il Profeta (Pbsl) rispose: “Le persone migliori sono le migliori quando rimborsano”

Il Profeta (Pbsl) sollecita tutto ciò che è probabile che raggiunga facilitazione e tolleranza e incarni i sensi della fratellanza umana e dell’armonia tra le persone, come: Perdonare l’insolvente, dando loro un periodo di grazia. Il Profeta (Pbsl) disse: “Chiunque conceda un periodo di grazia o perdoni un insolvente, Allah diffonderà la sua ombra su di lui nell’Ultimo Giorno”. In un altro Hadith, il Profeta disse:”C’era un uomo che prestava prestiti alle persone. Disse al suo cameriere: Se incontri un uomo insolvente, perdonalo, possa Allah perdonarci.”Detto questo, imploro il perdono di Allah sia per me che per te.

. * * *

Lode ad Allah, Signore dell’Universo, affinché la pace e le benedizioni di Allah siano concesse all’onesto Profeta, alla sua famiglia, ai suoi compagni e a tutto ciò che li segue con carita’ fino all’Ultimo Giorno.Quindi … i miei fratelli nell’Islam!Tra i più grandi aspetti della tolleranza, vi è la tolleranza verbale, cioe’ il linguaggio dolce. Allah, Gloria a Lui, dice: “E dì buone parole alle persone” e “raccomanda ai Miei servi di pronunciare la parola migliore”. Un buon discorso deve avvenire con tutti gli umani, indipendentemente dalla differenza nei loro colori, razze e fedi. Ciò indica una buona educazione e una morale sublime. Si dice che: “la buona moralità è così facile: una faccia sorridente e una dolce parola”

Allah, Gloria sia a Lui, ordinò al nostro maestro Mosè di dire una dolce parola al Faraone, nonostante il suo orgoglio e testardaggine, dicendo: ” Andate da Faraone: in verità si è ribellato! Parlategli con dolcezza. Forse ricorderà o temerà [Allah]”.

Dobbiamo anche astenerci da ogni discorso inutile. Allah, Gloria a Lui, dice:” che evitano il vaniloquio “. Dice anche:” O credenti, temete Allah e parlate onestamente ” e ” Non hai visto a cosa Allah paragona la buona parola? Essa è come un buon albero, la cui radice è salda e i cui rami [sono] nel cielo,. “Il Profeta (Pbsl) disse:”A volte il servitore pronuncia una parola che incorre nel Piacere di Allah senza accorgersene, quindi si arrampica in paradiso. A volte il servitore pronuncia una parola che incorre nell’ira di Allah, quindi scivola dall’abisso all’Inferno.” È necessario astenersi da qualsiasi tipo di indecenza verbale. Il Profeta (Pbsl) disse: ” Un vero credente non è coinvolto nello scherno, o spesso maledendo (gli altri) o nell’indecenza o nell’abuso”La tolleranza è una via di mezzo  tra due contrari: Rigidità e indifferenza, entrambi sono estremi lontani dal metodo moderato dell’Islam che contiene tipi di tolleranza, facilitazione e flessibilità che sterminano tutti forme di estremismo, rigidità, rigore e indifferenza. O Allah, concedici tolleranza nelle parole, nelle azioni, e negli affari. Rafforza le nostre relazioni, preserva il nostro paese e tutti i paesi del mondo.