- أوقاف أونلاين - http://foreign.awkafonline.com -

La grandezza della volonta’ e’ il percorso verso lo sviluppo delle nazioni

Lode ad Allah, Sognore dell’Universo, che dice nel Nobile Corano:” Affrettatevi al perdono del vostro Signore e al Giardino vasto come il cielo e la terra, preparato per coloro che credono in Allah e nei Suoi messaggeri. Questa è la grazia di Allah, che Egli dà a chi vuole. Allah possiede immensa grazia.”

E rendo testimonianza che non esiste divinità oltre ad Allah, l’Uno senza alcun associato, e che il nostro Maestro e Profeta Mohammad è il Suo servitore e Messaggero.O Allah, concedi la tua pace e benedizioni a lui, alla sua famiglia, ai suoi compagni e a coloro che li seguono con rettitudine fino all’Ultimo GiornoSeguitando in merito,La religione islamica, con i suoi prestigiosi insegnamenti, esorta la gente ad avere delle grandi volonta’, ad essere seri nell’esecuzione delle opere e nella ricostruzione, proibisce la pigrizia, l’inattività, la corruzione, e questo è ciò che è gia’ stabilito dai precedenti messaggi divini.

Di questo, Allah, Il Vero, l’Eccelso, dice:” Non è stato informato di quello che contengono i fogli di Mosè,  e quelli di Abramo, uomo fedele? Che nessuno porterà il fardello di un altro.”

Il Profeta(Pbsl) sottolineo’ l’importanza della grandezza della volonta’ dicendo:” Allah è generoso, ama la generosità e la  moralita’ sublime e odia la condotta scorretta”

Il nostro maestro Omar Bin Al Khattab (Che Allah si compiaccia di lui) disse:” non sminuite cio’ che avete della volonta’, perche’ non ho mai visto peggio dello sminuimento della volonta’.”

S’e’ detto:”La grandezza della volonta’ e’ un segno della della perfezione della ragione.”. Quanto sia lodato Al Motanabi quando dice:”E non ho visto nulla di peggio tra la gente che un difetto della mancanza del perfezionamento delle opere da parte delle persone capaci a farlo”.Tuttavia, la grandezza della volonta’ non si limita a un campo specifico; piuttosto, dovrebbe essere raggiunta in tutto ciò che una persona fa nella sua vita, tra cui: l’adorazione. La Sharia onorata ha stimolato la fretta e la competizione nel campo dell’adorazione, dove Allah, l’Onnipotente dice nel Nobile Corano:” Affrettatevi al perdono del vostro Signore e al Giardino vasto come i cieli e la terra, che è preparato per i timorati,”Allah,l’Onnipotente, ha garantito una grande ricompensa per coloro che hanno lavorato duramente nella loro adorazione, dicendo:” Quanto invece a chi vuole l’altra vita, sforzandosi a tal fine ed è credente… il loro sforzo sarà accetto.”

Il Profeta (Pbsl) aveva grande volonta’ in tutti i suoi affari della vita,tra cui,l’adorazione, e per questo il suo Signore Onnipotente si rivolge a Lui dicendo:” O tu l’avvolto [nelle tue vesti], veglia una parte della notte, la metà, oppure meno, oppure poco più. E recita il Corano lentamente, distintamente. Faremo scendere su di te parole gravi.” Il Profeta (Pbsl) si alzava adorando nella notte fino a quando i suoi piedi si gonfiarono, e quando gli fu chiesto il perche’, rispose:”Non dovrei essere un servitore riconoscente?”Il Profeta disse, anche,:” Se chiedi qualcosa ad Allah, chiedi a lui il Firdaus, poiché è l’altissima parte del Paradiso, e alla sua cima c’è il Trono del Beneficente, e da esso sgorgano i fiumi del Paradiso.”Narrato da Rabi’a ibn Ka’b, un dei compagni del Profeta, che una volta era con il Messaggero di Allah e gli porto’ dell’acqua per all’abluzione. Il Profeta gli disse: Chiedi (qualsiasi cosa ti piaccia). Rispose:”Vorrei essere il tuo compagno in Paradiso”. Lui (il Profeta) disse:”Vuoi qualsiasi altra cosa oltre ad esso? Rispose il compagno:”Questo è tutto (ciò di cui ho bisogno). Aggiunse il Profeta:”Allora aiutami a realizzare questo desiderio dedicandoti spesso alla prostrazione( cioe’ alla preghiera).

La grandezza della volonota’ nell’adorazione richiede il suo perfezionamento, e che il suo effeto si mostri nei comportamenti con la gente. Quindi il credente non deve tradire, ne’ mentire, ne’ dire delle bugie, ne’ rubare i diritti altrui. Cosi’, si realizza lo scopo principale dell’adorazione, cio’ quello del seguimento della via retta, la base principale della Nobile religione.

Tra i grandi campi che richiedono la grandezza della volonta’, c’e’ quello della scienza. Il nosto Profeta(Pbsl) ci ha ordinato a chiedere ad Allah di darci una buona conoscenza e fruttevole scienza dalla quale la gente potrebbe trarre dei benefici, dicendo:”Chiedete ad Allah una conoscenza benefica e cercate rifugio con Allah da una conoscenza che non è di alcun beneficio.”

Tra le suppliche del Profeta(Pbsl) ricordiamo:” O Allah, ti chiedo un rifugio da una conoscenza sfruttevole”

La scienza utile è la vera arma che rafforza gli stati, e solo con la quale le nazioni potrebbero realizzare lo sviluppo e il progresso,  mentre le altre rimangono indietro a causa della pigrizia e del regresso nel campo della scienza.

I compagni e I seguaci( che Allah si compiaccia di Loro) avevano la grandissima volonta’ nello studio delle scienze.

Basta citare l’esempio del nostro maestro Abu Huraira( che Allah si compiaccia di lui) aveva immensa volonta’ nell’apprendimento degli Hadith( cioe’ i detti del Profeta), e diceva: nessuna cosa m’interessava della vita che imparare un detto del Profeta(Pbsl).

Narrato da Al-Walid bin ‘Abdur-Rahman che Ibn ‘Umar disse ad Abu Hurairah: “Tu eri fedele al Messaggero di Allah (Pbsl) soprattutto di tutti noi, e tu eri solito memorizzare al meglio il suo hadith che noi.

Il nostro maestro Abdullah bin Abbas( che Allah si compiaccia di lui e di suo padre) disse:” quando sapeva che ci era un Hadith riportato da qualsiasi persona, andava da lui nonostante ll pessimo clima.”

Imam Shafee( che la pace di Allah sia sulla sua anima) disse:” Ho imparato il Corano a sette anni, e il libro del Maoatee a dieci anni.”

I nostri vecchi studiosi si sforzavano di portare l’affidabilità della scienza in tutti i suoi campi e di fare raggiungere  il suo messaggio a tutta la gente senza aspettare nessuna ricompensa, e cosi’ ottennero la soddisfazione di Allah, l’ Onnipotente, registrarono i loro nomi e le loro scienze con lettere di luce nella memoria della storia.

Allah, l’Altissimo, dice:” Il fatto che inizialmente tali oggetti siano nascosti dalla schiuma può essere metafora della realtà magmatica e confusa della ricerca della fede, tensione all’interno della quale, il dono dell’Islàm, forgia le migliori qualità personali e i più alti valori sociali, solide caratteristiche destinate a durare nelle avversità e nel tempo]”

Tra i campi in cui si incarnisce la grandezza della volonta’, c’e’ il lavoro. La Sharia islamica ha sollevato l’importanza del lavoro e ha esaltato il suo grado, poiché il Nobile Corano collega tra il culto e il lavoro e li ha resi come fossero due consorti.

Di questo dice Allah, l’Onnipotente:”O credenti, quando viene fatto l’annuncio per l’orazione del Venerdì, accorrete al ricordo di Allah e lasciate ogni traffico. Ciò è meglio per voi, se lo sapeste”

Allah, l’Altissimo, promette una grande ricompensa nell’aldia’ a quelli che perfezionano le loro opere nella vita mondana. Di questo Allah, l’Eccelso, dice:” Daremo una vita eccellente a chiunque, maschio o femmina, sia credente e compia il bene. Compenseremo quelli che sono stati costanti in ragione delle loro azioni migliori.”

Allah, l’Onnipotente, dice:”Coloro che credono e compiono il bene avranno per dimora i giardini del Paradiso”

Non ci sono prove dell’onore del lavoro che tutti i Profeti (che la pace di Allah sia su di loro) lavoravano con le proprie mani. Adamo, Abramo e Lot erano coltivatori, Noè (la pace sia su di lui) era un falegname, Idris (la pace sia su di lui) era un sarto e Saleh (la pace sia su di lui) era un mercante e Davide (la pace sia su di lui) era un fabbro.

Di questo Allah dice:” Già concedemmo a Davide una grazia [speciale]: “Glorificate, oh montagne! E anche voi uccelli insieme con lui!”. E gli rendemmo malleabile il ferro [dicendogli]: “Fabbrica cotte di maglia e stringi bene le maglie”. Agite bene: in verità Io osservo quello che fate.”

Lavorare e’ meglio di chiedere alla gente delle elimosine, come sottolinea il nostro Profeta quando dice:”È meglio per chiunque di voi portare un fascio di legno sulla schiena e venderlo piuttosto che chiedere a qualcuno delle elemosine se gli dà o rifiuta.” Non è semplicemente inteso come lavoro in se stesso, ma piuttosto è il perfezionamento del lavoro.

Il Profeta(Pbsl) disse:” Allah vuole bene che perfezionano le loro opere.”

Il Profeta chiedeva a tutti i compagni d’aver un lavoro utile sia per loro sia per la gente.

Il Messaggero di Allah (Pbsl) disse:”Ogni musulmano deve compiere una carità ogni giorno con il sorgere del sole, giudicare giustamente tra due persone è una carità. Aiutare un uomo con la sua cavalcatura, sollevarlo o sollevare le sue cose su di esso, è un atto di beneficenza. E la buona parola è atto di beneficenza. E ogni passo che fai verso la preghiera è un atto di beneficenza, e rimuovere un oggetto dannoso dalla strada è atto di beneficenza. Egli (Pbsl) ha esortato coloro che non sono in grado di lavorare, non creano disagi agli altri, e questo si considera un atto di beneficienza, secondo il notstro Profeta.     Tra i più alti livelli della volontà c’e’ quella di servire la comunità, aiutare i deboli, fornire sollievo ai bisognosi,  aiutare le persone e di essere gentili con loro.

 Si narra che una volta, un uomo venne dal Profeta(Pbls) per sapere quali sono le opere piu’ amate da Allah? Il Profeta(Pbls) gli spiego’ che Allah ama  l’uomo che aiuta gli altri, che soddisa i bisogni della gente, che visita gli ammalati, che salda i debiti al posto dei suoi fratelli musulmani, tutto cio’ e’ meglio, per Allah che restare in moschea solo per l’adorazione .

Dico questo e chiedo il perdono per me e per voi

  *      *      *

Lode ad Allah, Signore dei mondi, testimonio che non c’e’ Dio che Allah, l’Unico, e che il nostro maestro e profeta Mohammed e’ il suo servitrore e messaggero, pace e benedizione di Allah su di lui, sui famigliari, sui tutti i suoi compagni e su tutti che li seguino con carita’ fino al giorno del Giudizio Universale.

Carissime sorelle e carissimi fratelli nell’Islam

Uno dei migliori campi in cui tutti dovremmo competere e di essere titolari di grande volontà e’ il servizio della patria, perché servire la patria è una parte della fede, e Allah, l’Onnipotente ci ha comandato di competere nel campo della bontà e dei benefici che incidono sul Paese. Dove Allah dice:”Gareggiate in opere buone:tutti ritornerete ad Allah ed Egli vi informerà a proposito delle cose sulle quali siete discordi”

Allah ha lodato i servi che si affrettano a fare il bene a favore della gente, sottolineando che tale bene sara’ ricompensato nella vita e nell’aldila’, di questo Allah dice:”In verità tendevano al bene, Ci invocavano con amore e trepidazione, ed erano umili davanti a Noi”.

Con la grande volontà, il desiderio di beneficiare le persone e la completa fiducia nella grazia e nel supporto di Allah,l’Onnipotente.Tra i compiti principali che la grande volonta’ spinge l’uomo a fare ricordiamo: Costruire delle nazioni,  assumersi della responsabilita’ sociale, competere nelle opere di beneficenza; conservare le moschee, costruire le scuole e gli ospedali, dare cura ai pazienti, tutto ciò è considerato atto di beneficenza.Il Messaggero di Allah ha detto:”Le buone opere che rimarranno  dopo la morte di un credente sono: Conoscenza che ha insegnato e diffuso; un figlio giusto; una copia del Corano che lascia come eredità; una moschea che ha fatto costruire; una casa che ha fatto costruire per i viandanti; un canale che ha scavato; o la carità che ha dato durante la sua vita quando era in una buona salute. Queste opere fanno perdonare i precedenti peccati commessi durante la sua vita.”Quanto e’ bello avere una competizione tra di noi al servizio della patria, in cui viviamo, e questo lo realizziamo attraverso la solidarietà, l’unione, la consapevolezza e la compassione. Dobbiamo estendere una mano a tutti, perche’ la patria è per tutti noi, e il suo progresso si realizza con le nostri mani, tutti insieme. Non siamo inferiori degli altri, abbiamo una grande civilta’ e sublime volonta’ per affrontare tutte le difficolta’, quindi dobbiamo sforzare per raggiungere i nostri obiettivi, anche per il bene di tutta la nazione.

Il Poeta Abi Tamam disse: “l’immenso riposo si ottiene solamente passando su un ponte di fatica”.

O Allah, concedici la grande volonta’ per realizzare il progresso, lo sviluppo e tutti il bene della vita mondana e quella dell’Aldia’. O Allah, le nostre suppliche rivolte a Te per preservare la nostra religione, il nostro paese, e tutto i paesi del mondo.