Lezioni dalla Sura di Al Israa (Viaggio notturno)

Lode ad Allah e Gloria a Colui Che di notte trasportò il Suo servo dalla Santa Moschea alla Moschea remota a Gerusalemme.

Testimonio che non c’è altro Dio che Allah e testimonio che Mohammad è il suo servitore e suo Messaggero. Pace e benedizioni di Allah sul Profeta, sui suoi familiari, sui suoi compagni e su tutti coloro che seguono fedelmente il suo corso fino al Giorno del Giudizio Universale.

Seguitando nel merito,

Allah ha sostenuto i suoi messaggeri con grandi miracoli. Uno di questi miracoli è il viaggio notturno del Profeta Mohammad(Pbsl). Di questo, il Corano sottolinea: ” Gloria a Colui Che di notte trasportò il Suo servo dalla Santa Moschea alla Moschea remota, di cui benedicemmo i dintorni, per mostrargli qualcuno dei Nostri segni. Egli è Colui Che tutto ascolta e tutto osserva”.Questo miracolo divino ha molte lezioni da apprendere, come ad esempio: Confermare il potere assoluto di Allah, l’Onnipotente,perché il potere di Allah non ha limiti né si basa sui mezzi e ne’ sugli strumenti, ma Allah – come afferma il Corano – “Quando vuole una cosa, il Suo ordine consiste nel dire “Sìì” ed essa è “.Conferma che la felicità nasce dalla miseria. Perché dopo la tortura e la persecuzione che il Profeta ha inflitto agli infedeli, l’ho portato in questo viaggio notturno per sostenerlo in quei tempi difficili. Il Corano sottolinea: “dopo i tempi difficili arrivano i bei tempi”. Sottolinea inoltre la grande importanza di essere un buon servitore di Allah, come afferma il Corano: “e ha rivelato al Suo servitore grandi rivelazioni”.Evidenzia anche la posizione di rilievo che Gerusalemme ha nell’Islam, perché è stata la prima Kebla ( Orientamento della preghiera)dei musulmani ed è il terzo luogo santo nell’Islam. Speriamo di essere presto restituito ai musulmani.

Conferma anche la grande importanza delle preghiere nell’Islam. Il punto di riferimento è che quando il Profeta(Pbsl) viaggiò e salì al sesto cielo, vicino al Loto del limite, presso il quale c’è il Giardino di Ma’wa, lì Allah gli diede tre cose: le cinque preghiere, gli ultimi versetti del Corano della sura Al-Baqarah, e il predono dei peccati dei suoi credenti, purché non si associno ad altri dei con Allah.

Inoltre, questo viaggio rivela i punti in comune tra le religioni. Il Profeta disse: “Tutti i profeti sono cognati, hanno madri diverse ma la loro religione è una sola”. In quel viaggio notturno, tutti i profeti pregarono dietro il Profeta Mohammad, come sottolinea la storia islamica. Quel viaggio distingue anche i veri credenti dagli altri, abbiamo in Abu Bakr un grande esempio, quando i non credenti dissero che Mohammad sosteneva di aver fatto un viaggio notturno a Gerusalemme e tornò la stessa notte. Quindi disse loro che credeva in lui più di quanto credesse di essere stato ispirato da Allah. Dico questo e imploro il perdono di Allah per me e per voi.

* * *

Lode ad Allah, il Signore dei Mondi, testimonio che non c’e’ Dio che Allah, l’Unico, e testimonio che il nostro Maestro e Profeta Muhammaed e’ il suo Servitore e Messaggero, pace sull’ultimo Profeta e Messaggero di Allah, e sulla sua famiglia e sui suoi compagni e su quelli che li seguirono con carita’ fino al giorno del Giudizio universale.

Quindi … mie sorelle e i miei fratelli nell’Islam:

La sura Al-Israa si riferisce solo a quel viaggio benedetto, ma anche al buon comportamento verso i genitori. Il Corano sottolinea:”Il tuo Signore ha decretato di non adorare altri che Lui e di trattare bene i vostri genitori.”.Questo perché i genitori non affrontano solo delle difficoltà quando educano i propri figli, ma anche per quanto accade durante la gravidanza. Il Profeta comandò i credenti di trattare i genitori con gentilezza, in particolare, la madre. E quando uno dei compagni voleva partecipare alla bataglia, il Profeta gli chiese di rimanere a casa per sostenere la propria madre, indicando che il sostenimento della madre  e’ migliore della bataglia sul sentiero di Allah . Inoltre, la nostra religione ci comanda di obbedire ai nostri genitori, d’essere clementi e compassionevoli con loro, perche’ queste azioni vengono tra le cose che fanno Allah perdonarci e farci entrare nel suo Paradiso.

conludendo, sottoliniamo la necessità di obbedire ai nostri leader e ai suoi rappresentanti nelle istituzioni pubbliche, ciascuno nel suo campo di competenza. Quindi, non si dovrebbe, come sottolinea la nostra religione, sparlare di tali comptenti. Da parte sua, il ministero dell’Awqaf mette in guardia contro le pagine e siti sospetti che cercano di diffondere le fale notizie e le bugie. Si dovrebbe prendere le indizioni e le informazioni dalle istituzioni statali e ufficiali  che ci forniscono con le attendibili informazioni.

O, Allah, mi dia il potere di rimanere fedele a Te. Mantieni i nostri genitori, il nostro Egitto e tutti i paesi del mondo